C A N D I D A R S I (segue)

COME PROMESSO PUBBLICO LA SECONDA PARTE DEL PROGRAMMA CHE AVEVO PREPARATO L’ANNO SCORSO NEL MESE DI AGOSTO E CHE MI PARE SIA SEMPRE DI ATTUALITA’

Privatizzazione massima di tutto – minimali procedure amministrative

 agli enti PUBBLICI solo indirizzo e controllo da effettuare anche attraverso società pubbliche in collaborazione con ordini professionali, imprenditori per una efficiente gestione.

 Società pubbliche che devono essere accorpate per settori eliminando  “poltrone ” inutili e quindi costi – realizzando al contrario aziende di rilevanza economica

 Determinazione delle opere a livello nazionale necessarie per modernizzare e aiutare l’economia del Paese a rimettersi in movimento riconquistando posizioni già avute

Individuazione delle opere necessarie per la sistemazione idrogeologica del territorio in collaborazione con gli ordini professionali competenti – fissazione del principio di salvaguardia del territorio e non più utilizzazione indiscriminata del territorio per costruzioni –recupero di aree superate o abbandonate –  attenzione e sostegno alle nuove tecniche di costruzione ecocompatibili

 Agricoltura : sostegno alla agricoltura – aiuti alle nuove imprese – trattamento tributario agevolato-Verifica dei conti economici – filiera controllata per il contenimento dei costi –e quindi dei prezzi al consumo

 Individuazione e programmazione delle opere necessarie per la modernizzazione dei trasporti ferroviari – aerei – marittimi – in collaborazione con i privati nazionali e, se del caso, esteri prevedendo per investimenti importanti e duraturi agevolazioni fiscali – valutazione delle opportunità di mantenere strutture realizzate solo a fini elettorali ma oggi con costi a carico delle collettività e sostanzialmente inutili

Modernizzazione della rete viabilistica nazionale e regionale ed interconnessioni con ferrovie – metro – reti locali di trasporto.

 Programma per la diffusione e l’utilizzo della banda larga

 Individuazione e determinazione del piano casa – compito da promuovere a livello nazionale ma compito specifico delle regioni e degli enti locali – anche per la verifica delle effettive necessità locali –

Ristrutturazione e determinazione delle effettive esigenze per gli apparati militari in funzione degli  STATI UNITI D’EUROPA 

Ristrutturazione e determinazione delle effettive esigenze per gli apparati di sicurezza e di polizia -accorpamenti e efficienza degli apparati. Determinazione compiti ed obiettivi Dotazioni relative

 Ristrutturazione e determinazione delle effettive esigenze della struttura giudiziaria – Carceri – azioni di recupero civile e reinserimento

Obbligo di pareggio dei bilanci pubblici di qualsiasi livello

CERTO COME PIU’ VOLTE DETTO TUTTO E’ MIGLIORABILE MA SE SI TIENE FISSO CHE LA POLITICA E’ SERVIZIO ALLA GENTE – E’ OPPORTUNITA’ PER LA REALIZZAZIONE DEL BENE COMUNE -CHE DEVE ESSERE GESTITA CON ETICA E MORALE

ALLORA CREDO CHE I TRAGUARDI NON SIA IMPOSSIBILI – OCCORRE ANCHE RENDERCI CONTO CHE E’ PASSATO UN PERIODO STORICO E CHE IL FUTURO SARA’ POSSIBILE SOLO SU QUESTE BASI :

ETICA E MORALE NELLA POLITICA E NELL’ECONOMIA

ECCO PERCHE’ CONTINUO  A CHIEDERE IL CONFORTO E L’APPROCAZIONE DEGLI ELETTORI

WE WANT  CAMBIARE LA CASTA

GENTE CHE NELLA MAGGIORANZA DEI CASI HA PENSATO SOLTANTO A SE STESSA COME HANNO DIMOSTRATO – AVVENIMENTI RECENTI – GLI STIPENDI E GLI ALTRI COMPENSI AGGIUNTIVI – IL DEBITO PUBBLICO A 2000 MLD-

AL CONTRARIO ABBIAMO BISOGNO DI GENTE NORMALE CHE CREDE NEL BENE COMUNE , CHE NON FACCIA DELLA POLITICA UN MESTIERE – CHE SI RENDA CONTO DELLE DIFFICOLTA’ DELLE FAMIGLIE – DELLE CLASSI PIU’ DEBOLI – CHE NUMERICAMENTE SONO ANCHE AUMENTATE A CAUSA DELLA CRISI –

PERSONE CHE CREDANO NEI VALORI CRISTIANI PUR ESSENDO APERTI ALLA COLLABORAZIONE CON TUTTI COLORO CHE ABBIANO A BASE DEL LORO PENSIERO IL BENE COMUNE –

FORZA  we want

APRIAMOCI AL CAMBIAMENTO – MOVIMENTO DI PARTECIPAZIONE POPOLARE – FORTI E LIBERI

MOLTI ELETTORI PENSANO IN QUESTO MODO ED UNA PICCOLA DIMOSTRAZIONE E’ STATA LA PARTECIPAZIONE ALLA SOTTOSCRIZIONE DEL REFERENDUM DI INIZIATIVA POPOLARE PER LA RIDUZIONE DEI COMPENSI AI PARLAMENTARI

FORZA WE WANT :   NON DELEGHIAMO – PARTECIPIAMO – REALIZZIAMO NELLE NOSTRE ZONE GRUPPI E PREPARIAMOCI A CAMBIARE  LA  C A S T A

la prossima settimana pubblichero’ un’altra parte del programma proposto riguardante la fiscalità e altro

per contatti : ingo@mdpp.it