A TUTTI I TESSERATI DI FARE ed IN PARTICOLARE AI RESIDENTI DELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

RICHIAMO LA VOSTRA ATTENZIONE SULLA MIA FIGURA QUALE CANDIDATO AI PROSSIMI  CONGRESSI PER LA NOMINA DEI COMPONENTI LA DIREZIONE
REGIONALE  LOMBARDA  E NAZIONALE

MI SONO CANDIDATO AD ENTRAMBE LE POSIZIONI  NELLA SPERANZA DI POTER ESSERE D’AIUTO, ALLA LUCE DELLA MIA ESPERIENZA POLITICA E PROFESSIONALE, ALLA AFFERMAZIONE DEL  PARTITO

I TITOLI UNIVERSITARI E LE VARIE SPECIALIZZAZIONI  PROFESSIONALI DI MOLTI CANDIDATI TENDONO A FAR RAGIONARE IN MODO SPECIALISTICO E CIO’ PUO’ SERVIRE AD IMPOSTARE  PROBLEMI E PER PROPORRE SOLUZIONI, MA LA POLITICA  E’ SOPRATTUTTO COMUNICAZIONE ED IMPEGNO SERIO  CHE DEVE ESSERE SVOLTO CON  ONESTA’  MENTALE  E CON IL CUORE , ATTENTI AI BISOGNI DELLA  GENTE NEL SUO COMPLESSO, POI SI CERCANO LE SOLU-ZIONI TECNICHE CHE NON SERVONO PER  RICOLLEGARSI CON GLI ELETTORI COSA DI CUI SI HA BISOGNO IN QUESTO PERIODO STORICO

CREDO CHE IN QUESTO SENSO E CON QUESTI PRINCIPI POSSA DARE
UN  CONTRIBUTO.

NELL’AMBITO REGIONALE CREDO  SIA IMPORTANTE AVERE DEI RAGGRUPPAMENTI ZONALI DI PERSONE CHE SUL TERRITORIO RAPPRESENTINO IL PARTITO E CHE ATTRAVERSO IL WEB
POSSANO FAR SENTIRE LA LORO VOCE ED IL LORO INTERESSE ALLE QUESTIONI DEL QUARTIERE O DELLA CITTA’ E DEI CONCITTADINI E INDICHINO LA STRADA SUGGERITA PER  LA FUTURA GESTIONE DELLA NAZIONE

COMITATI CHE FACCIANO PROPRIO IL GRIDO

WE WANT

CAMBIARE IL MODO DI FAR POLITICA E CHE PER RIUSCIRE AD
OTTENERE IL CONSENSO,SI CONFRONTINO E DIFFONDANO IL PENSIERO E LE PROPOSTE , PRONTI AD ORGANIZZARE INCONTRI CON LA “SOCIETA’ CIVILE “ CON IL LEADER NAZIONALE PER LE OPPURTUNE PRESE DI COSCIENZA DEI BISOGNI DELLA GENTE IN GENERALE .

PER QUESTE COSE E PER IL PROGRAMMA CHE HO SCRITTO
NELL’AGOSTO 2011 PREOCCUPATO COME ERO E COME SONO DELLA SITUAZIONE DEL PAESE, HO RIPRESO A RAGIONARE DI POLITICA SENTENDOMI RESPONSABILE DI AVER CONCORSO CON IL
MIO VOTO A CONCRETIZZARE UNA SITUAZIONE  FALLIMENTARE DATO CHE NON HO MAI CHIESTO IL “ CONTO “ A CHI HO  DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE  ELETTO ED  E’ PER QUESTO CHE VORREI DARE IL MIO CONTRIBUTO A “ CAMBIARE IL PAESE “.

WE WANT

CAMBIARE LA CASTA E LE CASTE

MA CON GENTE CHE ABBIA UN ANIMO NUOVO, CHE VOGLIA RIPORTARE
ETICA E MORALE NELLA POLITICA, CHE SAPPIA GESTIRE LA COSA PUBBLICA IN MODO MODERNO
LASCIANDO AL PASSATO IDEOLOGIE  E SCHEMI SUPERATI , CONSCI CHE IL MONDO E’ CAMBIATO  E CHE ABBIA BEN PRESENTE I PROBLEMI DELLA GENTE: DAGLI IMPRENDITORI AI DIPENDENTI DI OGNI ORDINE E GRADO, AI PENSIONATI, AI DISOCCUPATI, AI CASSAINTEGRATI, AGLI IMMIGRATI, ALLA RIFORMA DELLA COSTITUZIONE PER LA MODERNIZZAZIONE DELLE
STRUTTURE DEL PAESE,  AL DEBITO PUBBLICO, ALL’ECONOMIA DA RAVVIARE.

SONO CONVINTO CHE FORSE AVREMO UN GOVERNO BALNEARE PER FARE
ALCUNE COSE CHE VUOLE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E SI PAGHERA’ IL PREZZO DI  DARE  ALCUNI VANTAGGI AD ILLUSTRI PERSONAGGI, MA POI TORNEREMO A VOTARE.NON  CREDO CHE L’INCIUCCIO POTRA’ DURARE A LUNGO .

GLI SCHIERAMENTI ODIERNI SUBIRANNO PERDITE DI VOTI RILEVANTI
DATO CHE LA DELUSIONE NEL PAESE E’ ENORME PERCHE’ ANCORA UNA VOLTA I PARTITI
NON HANNO MANTENUTO LE PROMESSE DELLA CAMPAGNA ELETTORALE E QUINDI,  PIU’ CHE MAI, GLI ELETTORI SENTIRANNO IL  BISOGNO DI AVERE NELLA NAZIONE UN PARTITO CHE RAPPRESENTI TUTTI  CON SERIETA’ E
COERENZA .

ECCO L’IMPORTANZA DI  AVERE UN PARTITO DIVERSO CHE SAPPIA RICOLLLEGARSI CON IL PAESE E CHE SIA PARTE
DELLA GENTE E CHE CON LA GENTE RICOSTRUISCA UN PAESE NUOVO DOVE LA “ FURBIZIA “
DEI SINGOLI LASCI LO SPAZIO ALLA SOLIDARIETA’ ED ALLA CAPACITA’  DI CONVIVERE CON TUTTI .

ETICA E MORALE NELLA POLITICA E NEI COMPORTAMENTI QUOTIDIANI
DI OGNUNO DI NOI.

FORZA UNIAMOCI : UNITI SI VINCE

PER QUANTO DETTO CHIEDO IL VOSTRO SOSTEGNO ALLE CANDIDATURE
ED IL VOTO AL CONGRESSO.

LA MIA EMAIL : adolfobrusa@aldata.it  – mi servono le vostre generalità – la vostra
email – il numero UID-il vostro numero telefonico.

Chi vorrà leggere il mio programma potrà farlo su :  www.mdpp.it

adolfo brusa

 

 

Al signor PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Per prima cosa mi felicito per la Sua rielezione anche se credo che il tutto Le sia costato molto e ciò lo si capisce dal Suo discorso, ma in questo periodo storico occorrono molte persone che diano il loro contributo al PAESE che amiamo e che vorremmo con una classe dirigente diversa .

Ciò costituisce una ragione in più per l’apprezzamento della Sua decisione.

La Sua rielezione non soluziona immediatamente i problemi del PAESE , ma credo che possa dare un  contributo determinante alla impostazione di un progetto possibile .

Credo che una strada che potrà indicare, viste le varie posizioni dei gruppi parlamentari,  sia il Governo diretto da un signor nessuno, da Lei incaricato,  che si presenti al Parlamento con un programma serio ed importante sulle cose da fare, che i Connazionali tutti sentono, e trovare, di volta in volta, il consenso per le necessarie ed indispensabili riforme.

 Certo non sarà cosa facile ma è sicuramente possibile anche ascoltando gli esponenti dei partiti e con l’accortezza necessaria si potrà ottenere il loro consenso, senza togliere niente a nessuno, con l’unico intento della ripresa del PAESE per dare una SPERANZA di futuro alla Nazione.

 In questo modo i gruppi parlamentari  non costituirebbero una alleanza , resterebbero indipendenti, ma  permetterebbero l’ approvazione delle leggi per la modifica del PAESE, la sua modernizzazione e gestione corretta,  riportando etica e morale nella politica e nell’economia.

Ai partiti sarebbe difficile non dare il loro voto sulle cose che tutti sentono, guadagnerebbero solo un grave loro danno politico e di consenso che sicuramente non vogliono ulteriormente aggravare.

 L’alternativa a questa strada sarebbero le elezioni con tutte le incognite relative visto quanto succede.

Non credo che Lei voglia questo e mi sembra che lo abbia chiaramente dichiarato nel suo discorso di insediamento unitamente al richiamo forte alle responsabilità degli eletti .

 Responsabilità che ai comuni Suoi Connazionali non sembra di aver colto in questi Signori, nemmeno in questo  periodo storico dove i gesti estremi sottolineano le pesanti difficoltà. Occorre quindi perseguire, almeno credo, la strada che indico e con trasparenza ricercare la collaborazione di tutti pur nel rispetto delle oggettive difficoltà ed impostazioni.

 Da sognatore ho predisposto un programma fin dal 2011 che credo possa essere accettato da tutti e che con la collaborazione dei consulenti da Lei incaricati possa essere presentato al  Parlamento come strada di un GOVERNO  della gente per risolvere i grossi problemi esistenti.

 Componenti di questo GOVERNO potrebbero essere tanti signori NESSUNO che si impegnano con onestà e dedizione alla gestione della cosa pubblica senza la ambizione di conseguire un posto al sole, ma con l’unico intento di dare un contributo per avviare il PAESE verso un futuro migliore dando SPERANZA alla Gente.

 Spero in Lei , Signor Presidente, certo che anche per questa innovazione, si possa dimostrare che chi ama il PAESE può lavorare bene e seriamente per realizzare,nel limite del possibile, il BENE COMUNE. .

Rimango a Sua disposizione e le auguro un BUON LAVORO

adolfo brusa

info@mdpp.it

 

 

al Presidente della Repubblica ed a tutti i Connazionali

buongiorno Presidente, buongiorno Cittadini

ho appreso dalle notizie quotidiane che i consulenti saggi hanno terminato il loro lavoro e sentito alcune delle proposte che gli stessi hanno fatto per tentare di formare un nuovo governo. Sinceramente mi sono stupito che tanta saggezza abbia detto le cose, che forse con un linguaggio meno politico, ho scritto e pubblicato sul web il 27 ottobre 2011 e parzialmente rivisto lo scorso 11 marzo 2013.

Certo per me è stata una soddisfazione capire che ragiono come i ” saggi ” e che pur non essendo dentro le cose ho centrato quasi tutti i problemi del Paese, ma sono rimasto perplesso di questa sua iniziativa, Presidente, dimostrando che non crede ai suoi Connazionali e che con la sua storia non abbia fatto per esempio, nel corso del suo mandato, senatore a vita un operaio di una delle fabbriche del Paese. Si perché se  questa nomina rappresenta un riconoscimento certamente un operaio che ha lavorato 40 anni in fabbrica magari con turni ” bestiali ” rischiando anche la vita, ha sicuramente onorato il suo Paese con il suo lavoro, con il rispetto delle leggi anche fiscali e comunque avrebbe comunque rappresentato un esempio di un cambio di mentalità. Ciò non si è realizzato e si è premiato ancora una volta un addetto ai lavori.

Guai premiare o dare potere a qualcuno che non sia della CASTA, potrebbe perfino lavorare onestamente e bene,  ed allora che figura per gli addetti e soprattutto far loro correre il rischio di non essere più eletti ……….. e poi  cosa faranno i disoccupati della politica visto che pochi hanno un altro lavoro, inventiamo una ASPI anche per loro, tanto non hanno  mai capito  che i ” quattrini” che impropriamente ricevono sono frutto dei sacrifici di tutto il Paese e che quindi avrebbero dovuto meritarseli lavorando celermente, onestamente  e bene senza indebitare oltre misura il Paese per spese ordinarie

e che LEI abbia, Presidente,  sentito il bisogno di una commissione di consulenti saggi per perdere ulteriormente tempo a danno del Paese, ma forse ci sono ragioni che non capisco o che non immagino, dato che il titolare di un incarico, secondo me,  tale rimane fino all’ultimo giorno e per tale compito è perfino pagato e quindi deve decidere fino all’ultimo minuto se questo è il suo compito, ma ciò non è avvenuto

ECCO PERCHE’ PRESIDENTE LANCIO  IL GRIDO

WE   WANT

cambiare la casta, tutte le caste, e che solo gente normale dovrebbe prendere in mano le redini del Paese, perché con questa gente forse si potrà riportare in evidenza i principi naturali insiti in ognuno di noi, la solidarietà cristiana e la politica sociale della Chiesa a favore della realizzazione del bene comune NELL’INTERESSE DI TUTTO IL PAESE come è nella nostra storia e cultura

Presidente forse anche lei prende atto tutti i giorni di quello che accade nel Paese, della gente che si ammazza perché non riesce ad arrivare alla fine del mese, degli imprenditori che si suicidano, di coloro che chiudono le loro attività, degli operai che sono disoccupati o cassa integrati, ma ciò nonostante si continua a perdere tempo ed è perdita di tempo rinviare al successore le decisioni e non avere male allo stomaco per quanto accade

NON CREDE PRESIDENTE CHE IL PAESE SI SAREBBE ASPETTATO DA LEI UN NUOVO ATTO DI CORAGGIO E DI INNOVAZIONE CON L’ASSEGNAZIONE DELL’INCARICO PER LA FORMAZIONE DEL GOVERNO AD UN CITTADINO QUALUNQUE CON UN PROGRAMMA CHE ISTINTIVAMENTE TUTTI SENTONO E CHE SAREBBE ACCETTATO DAL PAESE PUR IN PRESENZA DI ULTERIORI ED INEVITABILI SACRIFICI

PER  DARE AL PAESE UNA NUOVA SPERANZA DI UN FUTURO MIGLIORE

Si è persa una occasione e si è ulteriormente danneggiato il Paese, ma tanto la CASTA NON SOFFRE, teme solo nuove elezioni e la possibilità di NON essere nuovamente    eletti

occorre  CAMBIARE –  UNITI SI VINCE

FORZA  WE WANT

SI DEVE CAMBIARE E NON SI DEVONO PIU’ ELEGGERE I VECCHI DELLA POLITICA CHE CI HANNO SOLO DANNEGGIATO E PORTATI SULL’ORLO DEL BARATRO DAL QUALE NON CI SIAMO ANCORA ALLONTANATI NONOSTANTE I PROFESSORI, ANZI E’ DIFFICILE CAPIRE QUALE E’ STATO IL LORO CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DEL PAESE DATO CHE NON SI SONO VISTE INIZIATIVE CORAGGIOSE PER RIPORTARE IL PAESE SULLA STRADA DEL PROGRESSO

quindi FORZA PREPARIAMOCI – SUPERIAMO LE DIVERGENZE E ACCETTIAMO TUTTI L’OBIETTIVO COMUNE DI CAMBIARE – DI RINNOVARE E PROIETTARE IL PAESE NEL FUTURO CHIEDENDO LA CONTRIBUZIONE DI TUTTI DANDO UNA SPERANZA AL FUTURO  A TUTTI

adolfo brusa

movimento di partecipazione popolare – forti e liberi

info@mdpp.it

 

 

 

CHE BEL PERIODO

DOBBIAMO CON DISPIACERE ANCORA UNA VOLTA CONSTATARE CHE I CITTADINI DI QUESTO NOSTRO PAESE NON CONTANO PROPRIO NIENTE. SERVONO SOLO PER PAGARE IMPOSTE E TASSE E PER ESSERE PERIODICAMENTE CHIAMATI A VOTARE I VECCHI PARTITI E I LORO DIRIGENTI .

GLI ELETTI  ANCORA UNA VOLTA DIMOSTRANO CHE L’UNICA COSA CHE A LORO INTERESSA E’ IL MANTENIMENTO DEL LORO POTERE E LA CONQUISTA DI QUESTA O QUELLA POLTRONA .

CHE LA POVERTA’ NEL PAESE SIA CRESCENTE, CHE I CITTADINI SI SUICIDANO PER UNA LORO FORMA DI DIGNITA’ , CHE LE FAMIGLIE FACCIANO FATICA AD ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE, CHE LE IMPRESE CHIUDANO, CHE I GIOVANI NON ABBIANO SPERANZA DI UN FUTURO, NON IMPORTA, L’IMPORTANTE E’ CHE I TROPPI QUATTRINI CHE OGNI MESE ARRIVANO NELLE TASCHE DEGLI ELETTI CONTINUINO AD ARRIVARE, CHE COSTINO SACRIFICI  ECCESSIVI AI CONNAZIONALI NON HA IMPORTANZA, L’IMPORTANTE PER LORO E’ MANTENERE IL POSTO ED ASSICURARSI CHE POSSA ESSERE MANTENUTO .

PENSARE IN MODO NUOVO E INCARICARE A PRESIDENTE DEL CONSIGLIO UN SIGNOR NESSUNO, ATTENTI AI PROFESSORI,  E’ COSA NON IMMAGINABILE,
DATO CHE VORREBBE DIRE DARE POTERE A QUALCUNO CHE NON APPAR-TIENE ALLA CASTA E QUINDI NON SI SA MAI COSA POTREBBE ACCADERE

.POTREBBE PERFINO LAVORARE BENE .

UN SIGNOR NESSUNO CHE AFFRONTI I PROBLEMI DEL PAESE CHE TUTTI CONOSCIAMO E CHIAMI I CITTADINI ELETTI A VOTARE I PROVVEDIMENTI CHE VERRANNO PROPOSTI PER  FAR USCIRE IL PAESE DALLA CRISI ED  A RIPORTARE ETICA E MORALE NEL PAESE  E  PENSARE AL BENE COMUNE .

SPERO CHE QUESTO VENGA CAPITO ANCHE DAI “ SAGGI “ E CHE GLI STESSI NON VENGANO PAGATI,  DATO CHE GIA’ LA PERDITA DI TEMPO PER QUESTA
DECISIONE , E’ UN COSTO PER IL PAESE

E’ DA TEMPO ORMAI CHE DICO QUESTE COSE MA PURTROPPO NON HO L’ATTENZIONE DEI MEDIA E QUINDI SONO E RIMANGO UN SIGNOR NESSUNO, MA CONTINUO A BATTERMI PER RICHIAMARE L’ATTENZIONE DELLA GENTE COMUNE, DI COLORO CHE FANNO GIORNALMENTE SACRIFICI,
CHE COMPIONO IL LORO DOVERE E CHE NESSUNO RICONOSCE LORO

CONTINUO A RIPETERE IL MIO GRIDO :
WE  WANT

CAMBIARE LA CASTA CHE NON PUO’ E NON DEVE RIMANERE IN PARLAMENTO DECENNI ,

RIPORTARE ETICA E MORALE NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA, GESTIRE IL PAESE CON L’ATTENZIONE AI COSTI CHE NON POSSONO ESSERE SUPERIORI ALLE ENTRATE E CHE QUESTE NON DEBBANO PESARE SUI CITTADINI NELLA MISURA DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI: IL 52%

DEL RESTO CHI PERCEPISCE  MIGLIAIA DI EURO AL MESE
DIFFICILMENTE VORRA’ MODIFICARE LA SUA SITUAZIONE, OCCORRE IL CORAGGIO, SOPRATTUTTO IN QUESTO PERIODO DI CAPIRE E FAR CAPIRE CHE COSI’ FACENDO SI ROVINA IL PAESE E QUINDI ALLA LUNGA ANCHE SE STESSI.

COME TUTTI ABBIAMO CONSTATATO LA NOVITA’ DI QUESTE ULTIME VOTAZIONI  E’ STATA LA ELEZIONE DI MOLTI CITTADINI,  NUOVI
DEPUTATI IN PARLAMENTO, MA SEMBRA CHE ESSI SIANO DIPENDENTI DA UN UNICO CENTRO DI POTERE CHE ADDIRITTURA DECIDE DI ESPELLERE CHI NON SI ADEGUA E QUESTO MI SEMBRA CHE NON SIA DEMOCRAZIA NONOSTANTE QUANTO FATTO PER LA SCELTA DEI CANDIDATI

CREDO CHE CHI HA AVUTO L’ONORE E L’ONERE DI ESSERE SCELTO COME RAPPRESENTANTE DI MILIONI DI PERSONE DEBBA DEDICARSI A CAMBIARE IL PAESE, DATO CHE QUESTA ERA LA PREMESSA, E QUINDI ASSUMERE LA RESPONSABILITA’ DI GESTIRE IL POTERE E CAMBIARE LA SITUAZIONE CON UNA DIRITTURA TECNICA E MORALE AL DI SOPRA DELLE PARTI,
PRESENTANDO AL PARLAMENTO ED AL PAESE LE PROPOSTE TESE A FARLO USCIRE  DA QUESTA SITUAZIONE, A MODIFICARE LA SITUAZIONE ORGANIZZATIVA DELLO STATO, COSI’ COME DEVONO ESSERE RIDOTTE LE SPESE PER LA GESTIONE DELLE STRUTTURE PUBBLICHE.

QUINDI PREPARIAMOCI A TORNARE A VOTARE ED A CORREGGERE LE NOSTRE SCELTE. DOBBIAMO VOTARE SIGNORI NESSUNO CHE ADERENTI AD UN PARTITO SERIO VOGLIANO ASSUMERE LA RESPONSABILITA’ DELLA GESTIONE DELLO STATO E MODIFICARE IL MODO DI  GESTIRE, CHIAMANDO TUTTI I CONNAZIONALI A SERI  COMPORTAMENTI,

SOLO CONVINCENDO TUTTI AD ESSERE MORALMENTE A POSTO NEL QUOTIDIANO, POSSIAMO USCIRE DA QUESTA CRISI,
OGNUNO DEVE FARE IL PROPRIO DOVERE ED ABBANDONARE IL CONCETTO DI FURBIZIA  E CESSARE DI  PENSARE SOLTANTO A SE STESSI.

OCCORRE PRENDERE ATTO CHE QUELLO CHE ABBIAMO DIRETTAMENTO O MENO GODUTO NEGLI ANNI DELL’ABBONDANZA VERA O PRESUNTA, NON PUO’ ESSERE PIU’ DIFESO, CHE SI DEVE PRENDERE ATTO CHE MANTENENDO PRIVILEGI E DISORGANIZZAZIONE , SI DANNEGGIA IL PAESE, CI SI IMPOVE-RISCE TUTTI E SI CREANO LE CONDIZIONI PER POSSIBILI SOLUZIONI POCO DEMOCRATICHE. LA STORIA CI INSEGNA ANCHE IN QUESTO SENSO

F O R Z  A                                          W E   W A N T

 

MOVIMENTO DI  PARTECIPAZIONE POPOLARE- FORTI E LIBERI

INFO@MDPP.IT