LA NUOVA (VECCHIA) COSTITUZIONE

Siamo un popolo particolare che ha il piacere di lamentarsi di ciò che gli accade e che fa di tutto per poter mantenere la sua situazione. La vera costituzione che il Paese accetta è la seguente:

art. 1) la Repubblica è fondata sulla “ furbizia “

art. 2) Il popolo della Repubblica è fatto di pecore pertanto deve essere TOSATO , nel suo interesse.

 Da ciò la constatazione del periodo  che stiamo vivendo e dell’immagine che sappiamo dare al mondo intero. Non è cosa da poco essere così bravi da richiamare l’attenzione del mondo intero.

Il nostro attuale Governo che ha saputo spendere delle belle parole sta ancora una volta imbrogliando le carte per non smentire le assurde promesse elettorali di questo o quel leader che oggi è  però“ complice “ della conduzione della cosa pubblica e che quindi deve essere ascoltato e non può essere contraddetto poiché in quel caso si perderebbero i poteri conquistati e un tempo forse solo sognati. Perdere potere, compensi, scorte e tutte le altre facilitazioni non è cosa facile.

Richiamo l’attenzione su alcuni piccoli fatti di questi giorni. Il Governo avrebbe dovuto applicare l’aumento dell’ IVA, a torto o a ragione,ma per le ragioni dette si è rinviata l’applicazione di quanto deciso in passato per superare un momento difficile con l’Europa, che guarda caso, anche oggi  vuol sapere come si fronteggerà il buco che inevitabilmente si creerà senza i presunti possibili incassi erariali. Allora la fantasia di qualche burocrate o politico, ha suggerito di coprire il mancato incasso con altro incasso certo e cioè aumentare l’acconto delle imposte da pagare a novembre. Già è un assurdo anticipare imposte dell’anno fiscale in corso, assurdo poiché i soggetti fiscali non hanno ancora conseguito e monetizzato il reddito derivante dal loro lavoro e  già ne pagano le imposte,  ma nonostante ciò, ci si dimentica che quanto anticipato oggi non sarà versato nel prossimo anno e che quindi il problema del mancato incasso derivante dall’aumento dell’IVA viene semplicemente spostato pur avendo il coraggio di dire che i nostri conti pubblici  sono a posto. Sarà un caso ma le ultime aste del debito di Stato hanno constatato il raddoppio  del tasso di interesse spuntato qualche mese fa ed anche questo non interessa ad alcuno .Siamo il PAESE dell’Arlecchino e di tante altre maschere.In compenso abbiano constatato l’aumento del “ bollo “ fatto in sordina. Non so quanto ciò porterà all’Erario, ma come già nel passato: bollo, sigarette, benzina, accise varie, addizionali.

VIVA LA NOVITA’ – VIVA  IL GOVERNO CORAGGIOSO DI AMPIE INTESE.

Questi Signori hanno il coraggio di mentire a tutto il POPOLO con una spregiudicatezza che a mio avviso non ha l’uguale.Ecco il primo articolo della Costituzione :

il PAESE dei furbi –

E’ incredibile che un GOVERNO di larghe intese non sia in grado di agire come una qualsiasi azienda in qualsiasi parte del mondo. Verificati costi e ricavi in caso di insolvenza si adottano i provvedimenti necessari. Se non c’è possibilità di continuazione l’azienda fallisce, se c’è una stima di possibile continuazione dell’attività si prende atto di ciò e si ristruttura l’organizzazione aziendale per renderla economicamente valida facendo i sacrifici del caso, sostituendo i dirigenti che hanno condotto in quello stato l’azienda, riducendo i costi e le spese, il tutto finalizzato alla ripresa economica dell’attività.

Questo dovrebbe essere il comportamento di un GOVERNO serio, ma  da cittadino, non constato questo modo di agire. Oltre a quando osservato sopra continuo a constatare che si parla del nulla :

acquistare o meno aerei imperfetti, proposte di aiuto alle azienda che intendano assumere e altre cose simili, ma non si parla di aiuto vero alle imprese che sono il motore della possibile ripresa, facendo investire le pubbliche amministrazioni per realizzare quanto serve per tutti, con serietà, abbandonando le molteplici norme esistenti , che hanno creato solo perdite di tempo misurabili in anni e accordi sottobanco, contraendo con le imprese  contratti che possano dar luogo a effettivo lavoro e quindi all’occupazione di personale giovane o vecchio, procedere alla riduzione del costo del lavoro avendo il coraggio di parlare ai lavoratori ed ai loro rappresentanti chiarendo  la realtà e gli obiettivi che i provvedimenti seri di sanatoria della mala gestione del PAESE da loro stessi fatta anche se non direttamente per alcuni , comunque come esponenti dei partiti che hanno governato negli ultimi vent’anni e che hanno portato il debito pubblico a oltre 2000 miliardi di euro, riducendo il prelievo fiscale sugli stipendi e gli oneri sociali alle imprese. Cosa si dovrebbe fare lo sappiamo tutti e ne abbiamo diffusamente parlato anche negli articoli precedenti, ricordo per esempio la riduzione semplicemente, in un  primo momento,  di un dieci per cento la spesa pubblica e solo questa decisione porterebbe le risorse necessarie senza ulteriormente gravare le tasche dei contribuenti di ogni tipo,ma le cose vere e necessarie non si vogliono fare e ciò solo per interessi di parte o anche per altre ragioni, magari elettorali, vedasi ad esempio la VERA lotta all’evasione che non viene fatta.

Che il PAESE soffra non ha molta importanza, che sia stata annullata la SPERANZA di un futuro, non ha importanza, che si aumentino i sacrifici a cui tutti siamo sottoposti, non ha molta  importanza, l’importante è che la CASTA rimanga in sella. Guai se verrà qualcuno che voglia nel solo ed esclusivo interesse del  PAESE nel suo complesso fare con umiltà le cose necessarie. Guai perché le CASTE correrebbero il rischio di essere estinte, di non poter più dare a se stessi ed agli amici posti, consulenze e quanto altro possa essere loro gradito per una vita facile e senza sacrifici personali. Guai a distruggere le organizzazioni che hanno permesso di ottenere voti . 

                                           G  U A I       A      C A M B I A R E   

 – ecco  perché  siamo pecore

ancora una volta lancio il grido

                                                WE    W A N T

 perchè anch’io ho un sogno  che vorrei sia condiviso con milioni di elettori

 Vedere il PAESE ritornare ad essere  grande – basta la protesta fine a se stesa – impegnamoci  tutti assieme superando le eventuali posizioni personali o di gruppo,  per raggiungere un obbiettivo comune

        RIPORTARE   NELLA POLITICA E NELL’ECONOMIA ETICA E MORALE

 RIPORTARE COMPORTAMENTI COERENTI NELLA GESTIONE E FINALMENTE FARE LE RIFORME  NECESSARIE PER RENDERE MODERNO IL PAESE NELL’ERA DELL’INFORMATICA  – ABBANDONIAMO L’OTTOCENTO – SIAMO NEL DUEMILA

 Forza WE  WANT

non si può restare indifferenti al disastro che constatiamo giornalmente E NON SI PUO’ ESSERE SEMPRE ASTENSIONISTI – BISOGNA ASSUMERE UNA POSIZIONE – I MILIONI DI ELETTORI CHE NON VOTANO POSSONO EFFETTIVAMENTE DETERMINARE LA SVOLTA – BASTA CON LA CASTA – BASTA CON I SOLITI MESTIERANTI DELLA POLITICA – IL PAESE HA BIASOGNO DI UNA NUOVA DIRIGENZA – DI GENTE CHE NON CERCHI IL POSTO AL SOLE – MA CREDA NEI VALORI DI SEMPRE CHE CI VENGONO RICORDATI ANCHE DAGLI ULTIMI PONTEFICI  PER AVERE ATTENZIONE ALLE NUOVE E VECCHIE POVERTA’ – PER MODERNIZZARE IL PAESE A COSTI POSSIBILI – PER CONCEPIRE LA POLITICA COME SERVIZIO ALLA COLLETTIVITA’

UNIAMOCI –   WE    W  A  N  T

e diventiamo una forza politica moderna ed attenta

 Movimento di partecipazione popolare – FORTI E LIBERI  –

 info@mdpp.it

VIVA IL NUOVO GOVERNO

SIAMO FORTUNATI FINALMENTE ABBIANO UN GOVERNO MEDIAMENTE
GIOVANE ED ATTENTO ALLE NECESSITA’ DEL PAESE .PER QUESTO HA PROROGATO LE DETRAZIONI FISCALI PER GLI INVESTIMENTI RELATIVI
ALLA SISTEMAZIONE DI IMMOBILI, ABITAZIONI , PANNELLI SOLARI,ACQUISTO DI MOBILI.

INFATTI TUTTO QUESTO PERMETTERA’ AGLI INTERESSATI DI POTER
POI AVERE BOLLETTE INFERIORI COME HA AVUTO MODO DI DICHIARARE AD UN TELEGIORNALE UN NUOVO E CAPACE MINISTRO.

EGLI SA, COME TUTTO IL GOVERNO, CHE QUESTO PROVVEDIMENTO ERA
ATTESO DA TUTTI ED IN PARTICOLARE DAI PENSIONATI CON PENSIONE MINIMA , DAGLI ESODATI, DAI CASSAINTERGATI, DAI DISOCCUPATI, DAGLI IMPRENDITORI CHE ATTENDONO IL PAGAMENTO DELLE LORO FATTURE DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI.

INFATTI QUESTI NOSTRI CONNAZIONALI NON ASPETTAVANO ALTRO. I
LORO RISPARMI OTTENUTI CON LA RIDUZIONE DEI CONSUMI E NASCOSTI NEI MATERASSI,  ERANO IN ATTESA DELLA PROROGA DI QUESTA NORMA
PER POTER DARE UNA MANO  ALLA NAZIONE OVVIAMENTE RINUNCIANDO ALLA GESTIONE DEI BISOGNI DELLA FAMIGLIA E CHIEDENDO  ALLA CARITAS ASSISTENZA, MA PRONTI AD UN NUOVO SACRIFICIO SULL’ALTARE DELLO
SVILUPPO PREVENTIVATO.

SICURAMENTE I GIOVANI DISOCCUPATI TROVERANNO ADESSO MIGLIAIA
DI POSTI DI LAVORO E DIVENTEREMO LA NAZIONE EUROPEA CON IL MAGGIOR SVILUPPO INDUSTRIALE ED IL NOSTRO PIL SARA’ COSI’ RILEVANTE CHE IL DEBITO PUBBLICO VERRA’ ANNULLATO IN POCO TEMPO.

QUESTO E’ IL GOVERNO CORAGGGIOSO CHE CI ASPETTAVAMO TUTTI
VISTO CHE E’ IL GOVERNO DELLE GRANDI INTESE, CORAGGIOSO, ATTENTO AI BISOGNI  DELLA GENTE. INFATTI NON SI E’ PROVVEDUTO A PROPORRE  L’ELIMINAZIONE DEL FINANZIAMENTO TOTALE AI PARTITI, POTREBBERO ANDARE DI MEZZO DEI DIPENDENTI, NON SI E’ PROVVEDUTO A
RIDURRE AL TRENTA PER CENTO I COMPENSI DEI PARLAMENTARI, DEGLI ADDETTI AL PARLAMENTO, AD ELIMINARE LE MACCHINE BLU, LE SCORTE, GLI UFFICI GENEROSAMENTE MESSI A DISPOSIZIONE DEGLI  EX DI QUALCHE
COSA. SE SI FOSSE FATTO COSI’ QUALCUNO POTREBBE SOFFRIRNE E COME SI FA A VIVERE CON QUALCHE DECINA DI MIGLIAIO DI EURO AL MESE DOVENDO PENSARE AL PROPRIO TRASPORTO, A PAGARE IL CANONE PER UN UFFICIO , A PAGARE CORRETTAMENTE IL PRANZO O LA CENA, IL  PARRUC-CHIERE .

SOLO I PENDOLARI POSSONO FARCELA, SANNO PAGARE E PASSARE ORE
SUI TRENI PER GUADAGNARE 1200,00 EURO MESE, SANNO  PRANZARE CON UN PANINO  ED  I MIGLIORI HANNO PERFINO UN PREZZO LIMITATO NELLA MENSA DELLA FABBRICA. MA CHE FORTUNATI.

CERTO IL CORAGGIO NON E’ MANCATO E CERTAMENTE IL PARLAMENTO
APPROVERA’  CON I SOLITI NOTI IL PROGETTO TANTO FATICOSAMENTE STUDIATO.

PENSARE AD ELIMINARE LE MISSIONI DI PACE CHE COSTANO TRE MILIONI
AL GIORNO SAREBBE STATO TROPPO FACILE, ELIMINARE GRAN PARTE DELLE SPESE MILITARI E RIDURRE LE FORZE ARMATE, VENDERE LE INUTILI PORTA-AEREI, LE CASERME VUOTE CON LE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE PER LA LORO UTILIZZAZIONE AD UN USO  CIVILE, RECUPERARE  MIGLIORANDOLO, IL DISEGNO DI LEGGE MONTI PER LA ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE SAREBBE STATO COPIARE PROVVEDIMENTI DI ALTRI E QUESTO NON SI FA’,

NON  FORAGGIARE I GIORNALI DI PARTITO E L’EDITORIA IN GENERE E SI POTREBBE CONTINUARE AD ELENCARE LE COSE CHE POSSONO QUASI IMMEDIATAMENTE ESSERE SOPPRESSE CON LA CONSEGUENTE  RIDUZIONE DELLE SPESE

SONO NUOVI, GIOVANI, CAPACI, ATTENTI AGLI  IMMIGRATI CHE HANNO ACQUISITO LA CITTADINANZA, ATTENTI ALLE PARI OPPORTUNITA’ QUINDI PERCHE’ NON SPERARE CHE POSSANO, FINGENDO DI CAMBIARE LASCIARE LE COSE COME STANNO.

IL DISOCCUPATO GIOVANE O ANZIANO, IL CASSAINTEGRATO, L’ESODATO,
IL PENSIONATO, GLI IMPRENDITORI   SANNO  GIA’ SOPPORTARE LA LORO  SITUAZIONE E SE PROPRIO NON CE LA FANNO  , POSSONO ’ SEMPRE SUIDARSI.

FORZA AMICHE ED AMICI , DOBBIAMO ESSERE PRESENTI NEL PAESE A
SOTTINEARE LE INIZIATIVE MERAVIGLIOSE DEL NUOVO GOVERNO E FAR CAPIRE A TUTTI COME LE COSE NON QUESTA VECCHIA  CASTA NON
CAMBIERANNO

PENSARE A DEFISCALIZZARE GLI STIPENDI E LE PENSIONI FINO A
20000,00 EURO, A BLOCCARE LE PENSIONI D’ORO, A RIDURRE GLI STIPENDI DELLA BUROCRAZIA CHE HA LE SUE COLPE, A PORTARE IL PAESE NEL 2000 ABBANDONANDO L’OTTOCENTO , A RIORGANIZZARE IL PAESE TENENDO CONTO DELL’INFORMATICA E DELLA NECESSITA’ DI DECISIONE IMMEDIATE, QUESTO NON E’ CORAGGIO , QUESTO E’ VOLERE IL BENE DEL PAESE E DEI SUOI CITTADINI, QUESTO VUOL DIRE TRASPARENZA,

EFFETTUARE CONTROLLI FISCALI ALLE CATEGORIE CHE DICHIARANO MENO DI UN DIPENDENTE , CON SERENTIA’ MA CON FERMEZZA  VUOL  DIRE FAR CAPIRE CHE TUTTI SIAMO COMPONENTI DEL PAESE.

PENSARE AD FAR PARTIRE OPERE PUBBLICHE NECESSARIE QUALI AD
ESEMPIO LA SISTEMAZIONE IDROGEOLICA DEL PAESE CHE TUTTI GLI ANNO COSTA MILIARDI, ELIMINARE TUTTA LA BUROCRAZIA PER INIZIARE ATTIVITA’, REVISIONARE ED AGGIORNARE IL SISTEMA GIUDIZIARIO, PAGARE I DEBITI CON GLI IMPRENDITORI, METTERE IN CONDIZIONI LE BANCHE PER POTER TORNARE A SOSTENERE L’ECONOMIA,TUTTO QUESTO E’  COSA NORMALE CHE NON INTERESSA UN GOVERNO GIOVANE  E DI LARGHE INTESE

MDPP- forti e liberi