BUFFONI, BUFFONI

Come da tempo dico siamo prossimi alle nuove elezioni

La vergogna di tutto ciò che continuiamo a verificare come i  “ servi “ obbediscano al padrone nel timore di non avere più il posto e come nonostante le affermazioni, del PAESE se ne fregano.

Ecco la necessità di unirci una volta per tutte se veramente vogliamo cambiare il PAESE .

La GENTE normale deve farsi avanti, deve assumersi le proprie responsabilità e unirsi per votare un nuovo partito o movimento che basi la sua missione sui principi morali che da sempre sono condivisi da tutti gli umani. Infatti i dieci comandamenti “ costituiscono le regole primordiali di ogni vita sociale “ ( Giovanni Paolo II –lett. enc. Veritatis splendor)  

Quindi forza uniamoci. Costoro che da decenni guidano il Paese hanno solo pensato a se stessi e come dice Papa Francesco hanno pensando solo al denaro, non hanno pensato ad altro, ecco il risultato della loro gestione : amoralità, povertà diffusa, eliminazione di ogni speranza per il futuro.

L’invito ancora una volta è rivolto alla gente comune, a coloro che sanno cosa sono i sacrifici per crescere i figli, mantenere la famiglia, adempiere con correttezza alle spese quotidiane e che si vedono massacrati da governanti incapaci che non si rendono conto delle difficoltà che quotidianamente si incontrano, che mentono sapendo di mentire, che addossano agli altri la colpa della cattiva amministrazione dimentichi tutti che sono sempre loro che hanno governato sia pure alternandosi ed in questo ultimo periodo uniti nel governo di larghe intese o governo del Presidente.

Forza Cittadini elettori, forza cattolici sparsi o astenuti, riportiamo

 ETICA E MORALE NELLA POLITICA E NELL’ECONOMIA

 MODERNIZZIAMO LO STATO

 Lavoriamo per creare lavoro ed attenzione alle famiglie che sono il primo nucleo della nostra società

Se vogliamo onestà di intenti, se vogliamo cambiare la situazione, se vogliamo dare al PAESE                             UNA NUOVA SPERANZA DI FUTURO

Per tutti i Cittadini vecchi e nuovi

                                                    U N I A M O C I

Gridiamo tutti assieme

                                                       WE WANT

 CAMBIARE LA CASTE E LE CASTE

 Ricordando a tutti che siamo un PAESE e quindi una collettività dove tutti devono concorrere al                           B E N E   C O M U N E

 Questi eletti pensano solo a se stessi, ai loro privilegi, alle loro scorte, a tutti gli altri servizi gratuiti di cui godono.

                                                      B A S T A

                                                 U N I A M O C I

               MANDIAMOLI A CASA – CON LORO NON SI  CAMBIA NIENTE

SI AUMENTA SOLO IL DEBITO PUBBLICO E SI AGGRAVANO LE CONDIZIONI DI VITA PER MILIONI DI CITTADINI

 Movimento di partecipazione popolare – forti e liberi

IL DISASTRO E’ VICINO

NON SO QUALI AGGETTIVI RICHIAMARE PER INDICARE I RAPPRESENTANTI ELETTI DAL POPOLO CHE MINACCIANO DIMISSIONI DAL LORO RUOLO PER DIFENDERE IN MODO ASSURDO UN LEADER POLITICO CONDANNATO DEFINITIVAMENTE FREGANDOSENE DEI PROBLEMI DEL PAESE

 SE C’E’ QUALCOSA DA DIRE E’ SEMPLICEMENTE CHE LA VERGOGNA DI QUESTO COMPORTAMENTO E’ TALE CHE NON VI SONO AGGETTIVI PER QUALIFICARLA.

IL CONDANNATO HA AVUTO MODO DI RAPPRESENTARE LE SUE RAGIONI  CON SUPER AVVOCATI E QUINDI OGNI SUO DIRITTO E’ STATO RISPETTATO.

 QUESTO NOSTRO PAESE AL CONTRARIO E’ COSTRETTO A SOFFRIRE PER QUESTI COMPORTAMENTI CHE LO DANNEGGIANO E QUINDI DANNEGGIANO I CITTADINI TUTTI ED IN PARTICOLARE I PIU’ BISOGNOSI

 MI AUGURO CHE GLI ELETTORI CHE HANNO VOTATO QUEL PARTITO SI RENDANO CONTO CHE ANCHE IL NUOVO PARTITO AVRA’ UN UNICO PADRONE ED UNA GRANDE QUANTITA’ DI “ SERVI “ CHE AVRANNO A CURA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE I LORO INTERESSIDI  E  CHE SOLO A PAROLE DICONO DI ESSERE DEDITI ALL’INTERESSE DELLA NAZIONE E DEI SUOI ABITANTI, MA AL CONTRARIO  FANNO DI TUTTO PER ESSERE FUORI DA OGNI NORMA CIVILE E MORALE .

QUESTO COMPORTAMENTO NON E’ ASSOLUTAMENTE GIUSTIFICABILE E NESSUNA MOTIVAZIONE PUO’ ESSERE ADDOTTA .

I “SERVI “ CHE CORRONO IL RISCHIO DI NON AVER PIU’ UNO STIPENDIO DI LUSSO E CHE TEMONO QUESTA SITUAZIONE DOVREBBERO AVERE IL CORAGGIO DI ABBANDONARE UNA LINEA STRATEGICA DI QUESTO TIPO E DI AVERE IL CORAGGIO DI ESSERE PER UNA VOLTA TANTO, MENTALMENTE ONESTI

SI DIMETTANO PURE E SPERIAMO CHE I NON ELETTI GIA’ IN LISTA POSSANO SOSTITUIRLI CON UNA MAGGIORE DIGNITA’ VISTO CHE NON SONO COSI’ VICINO AL PADRONE DEL VAPORE TANT’ E’ CHE NON HANNO AVUTO POSTI GARANTITI., IN MODO CHE IL PAESE POSSA CONTINUARE A VIVERE ED IL GOVERNO POSSA ALMENO FARE LA NUOVA LEGGE ELETTORALE  PRIMA DI ANDARE ALLE ELEZIONI .

 IN CASO CONTRARIO OCCORRE CHE TUTTI I POLITICI NUOVI O VECCHI CHE VERAMENTE CREDONO IN COMPORTAMENTI ONESTI E DISINTERESSATI, PREOCCUPATI VERAMENTE DEL BENE COMUNE SI UNISCANO IN UNICO GRUPPO E CHIEDANO AGLI ELETTORI IL LORO CONSENSO SU UN PROGRAMMA SERIO ,ANCHE  DI SACRIFICI MA FINALIZZATO A DUE OBIETTIVI CHE SICURAMENTE POSSANO ESSERE COMUNI:

 -RIPORTARE ETICA E MORALE NELLA POLITICA E NELL’ECONOMIA

 -MODERNIZZARE IL PAESE

 CERTO SONO ESPRESIONI SINTETICHE MA SENZA VALORI NON SI PUO’ GESTIRE NIENTE, SENZA AVER PRESENTE I PRINCIPI DI ONESTA’, SOLIDARIETA’, DI PARTECIPAZIONE INTERNA ED ESTERNA NON SI PUO’ ANDARE AVANTI. E NON SI PUO’ COSTRUIRE IL FUTURO DEL PAESE E

                          DARE SPERANZA A TUTTI DI UN DOMANI MIGLIORE,

 UN DOMANI POSSIBILE RECUPERANDO IL MALTOLTO E CREANDO LE CONDIZIONI AFFINCHE’ LE COSCIENZE NON DEBBANO VERGOGNARSI

 ANCHE LA MODERNIZZAZIONE DEL PAESE E’ POSSIBILE .

 E’ UN COMPITO DIFFICILE MA RAGGIUNGIBILE.

 TUTTI DOBBIAMO RENDERCI CONTO CHE SIAMO UN PAESE, UNA COLLETTIVITA’ E RENDERCI CONTO CHE IL COMPORTAMENTO SCORRETTO DEL SINGOLO DANNEGGIA L’INTERO PAESE, TUTTI DOBBIAMO RENDERCI CONTO CHE NON SI PUO’ NE DI DEVE VIVERE ALLE SPALLE DELLA COLLETTIVITA’ MA CHE COME COMPONENTI DELLA STESSA DOBBIAMO DARE IL NOSTRO CONTRIBUTO ANCHE SE CI COSTA QUALCHE SACRIFICIO.

 BASTA LA REPUBBLICA DELLE FURBIZIE

 IL PAESE VA MODERNIZATO NELLE SUE STRUTTURE AMMINISTRATIVE ANCHE ALLA LUCE DI REALIZZARE GLI STATI UNITI D’EUROPA CON UN UNICO GOVERNO CENTRALE E CON LEGGI UGUALI PER TUTTE LE REGIONI ADERENTI ( EX NAZIONI)

CON UNA RIDUZIONE DI COSTI SERIA E SIGNIFICATIVA . NON SI PUO’ CONTINUARE A SPENDERE INUTILMENTE SENZA VANTAGGI PER LA COLLETTIVITA’ E PRELEVANDO CONTINUAMENTE DALLE TASCHE DEI CITTADINI AVENDO SUPERATO OGNI LIMITE.

VA MODERNIZZATO IL SISTEMA FISCALE CON L’USO TOTALE DELL’INFORMATICA, CON L’ABBANDONO DEL DENARO CONTANTE, CON L’USO GENERALIZZATO DEI“ POS” , CON UN SISTEMA SEMPLICE CHE DI DEVE BASARE SU DUE PRINCIPI CARDINI: SEMPLICITA’ E PRATICITA’ DEL SISTEMA,

ALIQUOTE MODESTE E CHIAREZZA DEI PRELIEVI FISCALI CHE NON DEVONO PIU’ ESSERE NASCOSTI NEI PREZZI COME ADDIZIONALI VARIE, DUE PRELIEVI :STATALE E LOCALE

MODERNIZZAZIONE DEL SISTEMA GIUDIZIARIO, DELLA SCUOLA DI OGNI ORDINE E GRADO, VANNO APPRONTATI PIANI DI INVESTIMENTO DEL PUBBLICO FINALIZZATI A RENDERE BENI E SERVIZI CONCORENZIALI ED EFFICIENTI ,  CREARE LE  CONDIZIONI PER MANTENERE LE IMPRESE NEL PAESE E QUANTO ALTRO  AVENDO PRESENTE CHE LE VERE ESIGENZE DEL PAESE SONO IL LAVORO E LE FAMIGLIE.

ECCO PERCHE’ GLI ELETTORI SE VERAMENTE VOGLIONO UN PAESE NUOVO DEVONO PER FORZA SCEGLIERE E SONO CONVINTO CHE SALVO QUALCHE ECCEZIONE CHE SEMPRE C’E’, I VECCHI POLITICI SONO INCANCRENITI NELLE LORO POSIZIONI E NON POSSONO CAMBIARE

SE LO AVESSERO VOLUTO LO AVREBBERO GIA FATTO, MAI COME IN QUESTI ULTIMI VENT’ANNI SI SONO AVUTI  GOVERNI CON MAGGIORANZE COSI’  AMPIE

.IN REALTA’ VOGLIONO SOLO CAMBIARE A PAROLE MA LASCIARE LER COSE COSI’ COME STANNO E CIO’ AVVIENE ANCHE CON LA COMPLICITA’ DI UNA BUROCRAZIA SUPER PAGATA E POCO EFFICIENTE.

QUINDI ANCORA UNA VOLTA IL GRIDO

                                                     W E   W  A  N  T

 CAMBIATE LA CASTA POLITICA E LE CASTE

 IL PAESE E’ DI TUTTI E TUTTI DEVONO RICEVERE E DARE IN EGUAL MISURA RAPPORTANTO IL CONTRIBUTO ALLA SINGOLA SITUAZIONE

 FORZA UNITI SI VINCE .   

 SE VUOI UN PAESE NUOVO DAI IL TUO CONTRIBUTO E LA TUA ADESIONE –

 INSIEME FAREMO UN PAESE NUOVO,

UN PAESE DOVE LA GENTE ABBIA CERTEZZA DI UN FUTURO MIGLIORE

 DOVE I NOSTRI FIGLI E NIPOTI NON DEBBANO PENSARE AD EMIGRARE COME TANTI ANNI FA’ – DOVE LA CERTEZZA DEL DIRITTO, DELLO STUDIO, DELL’ECONOMIA, DI UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE  EFFICIENTE SIANO LA REGOLA, DOVE GLI AMMNISTRATORI SIANO ONESTI E CAPACI DI PROGETTARE UN FUTURO

E CIO’ E’ POSSIBILE

 FORZA UNITI SI VINCE

 BISOGNA CAMBIARE SIAMO ORMAI ARRIVATI AD UN PUNTO DI NON RITORNO

                                                             WE   W A N T

 CITTADINI, GRUPPI, MOVIMENTI, ASSOCIAZIONI DI OGNI TIPO, ONLUS, SINDACATI

                                                           U N I A M O C I

 GRIDIAMO INSIEME

                                                              WE WANT

CAMBIARE LE CASTE

 

 MOVIMENTO DI PARTECIPAZIONE POPOLARE – FORTI E LIBERI

 

 

 

COME SEMPRE : BUGIE – BUGIE

E’ una assoluta vergogna che un Governo di larghe intese sia solo capace di aumentare le imposte e di determinare nuove tasse  accettando che un capo gruppo in parlamento possa dichiarare con assoluta sfacciataggine che il suo partito,  componente della coalizione di governo, abbia mantenuto la promessa elettorale.

Cattiva memoria,  la promessa era la restituzione dell’imposta ( IMU) dell’anno 2012 e la sua eliminazione . Oggi si è sostanzialmente sospeso il pagamento della prima rata: non si sa che fine farà la seconda rata e quasi certamente verrà aumentata l’imposta sul valore aggiunto, dal 21 al 22 per cento. In più l’aumento del debito pubblico che come già detto in altro scritto  toglie ulteriori risorse fresche al Paese. Abbiamo tolto una rata, ma non viene detto cosa si farà per ridurre il costo della gestione del Paese.

Un Governo di larghe intese dovrebbe rivolgersi al Paese illustrando la vera situazione  e dovrebbe elencare tutte le spese improduttive esistenti a partire dagli stipendi dei politici sia nel Paese  sia presso la comunità europea, dei manager di stato, dei burocrati e di tanti altri dirigenti, delle scorte, delle auto blu, degli aerei, dei finanziamenti ai partiti ed all’editoria di partito o privata, delle pensioni numerose in testa ad un unico soggetto ottenute non certo con contributi versati.

Dovrebbe elencare  i costi per l’apparato militare, l’acquisto di aerei e di sommergibili  ed eliminare le missioni di pace all’estero che ha visto, non dimentichiamolo, 51 morti solo in Afganistan.

Dovrebbe eliminare le ambasciate ed i consolati inutili nell’era dell’informatica e delle comunicazioni via web, nonché della velocità di trasferimento se del caso, trovando soluzioni migliori.

Dovrebbe elencare le 7000 società partecipate da enti pubblici ed i loro costi spesso di comodo con incarichi agli amici, ai portatori di voti e simile cose, salvo che a persone capaci .

Dovrebbe con coraggio eliminare le disposizioni agevolative a pioggia e non finalizzate, nessuna o poca attenzione , ad esempio, per le famiglie e per le categorie maggiormente maltrattate dalla crisi che stiamo vivendo.

Già con quello detto si potrebbero quasi immediatamente eliminare spese in misura notevole, si potrebbe anche fare dell’altro come ad esempio verificare i costi degli uffici e dei servizi o beni da loro prodotti e quindi il loro rapporto costi/ricavi.

Dovrebbe proporre al Paese un piano di modernizzazione del Paese e richiedere i sacrifici del caso.

E’  certo però che questi Signori che detengono il potere e che da sempre hanno esclusivamente lavorato solo per se stessi, che hanno portato il Paese al baratro che stiamo constatando, continuano ad imbrogliarci ed a mentire. Non potranno nemmeno provarci a pensare ad un programma di questo tipo poiché così facendo dovrebbero per primi rinunciare a stipendi e a servizi troppo comodi dato che a loro non costano sacrifici che sono al contrario sostenuti dalle classi meno abbienti.

Ecco perché continuo con  il mio grido :   WE WANT cambiare la casta e le caste

 Ecco perché la madri ed i padri di famiglia se vogliono da una speranza di futuro ai loro figli devono unirsi  e andare in Parlamento in un unico partito con la maggioranza assoluta

ecco perché chiedo la fiducia per il movimento di partecipazione popolare – forti e liberi

 forza cambiamo i dirigenti solo così avremo UN NUOVO PAESE 

 forza uniamoci

 

info@mdpp.it

AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SONO VERAMENTE SORPRESO CHE ANCORA UNA VOLTA SONO STATI NOMINATI SENATORI A VITA PERSONAGGI CHE SICURAMENTE HANNO NOTORIETA’ MA CHE HANNO LAVORATO PRINCIPALMENTE PER SE STESSI E NON HANNO DATO AL PAESE NESSUN CONTRIBUTO SE NON QUELLO DELLA LORO ORIGINE, DIMENTICANDO CHE PER ALMENO DUE DI LORO C’E’ STATA ANCHE LA RESIDENZA MONEGASCA CERTO SOLO PER MEGLIO AMMIRARE IL MEDITERRANEO

IN UN PERIODO DIFFICILE COME QUESTO ED IN ASSENZA DI UN GOVERNO SERIO CHE SI ASSUMA LA RESPONSABILITA’ DI RIPORTARE IL PAESE  SU UNA GIUSTA STRADA MA CHE SA ULTERIORMENTE  INCREMENTARE  IMPOSTE, TASSE E DEBITO PUBBLICO E SENZA IMPEGNARSI PER PROGRAMMARE LA DIMINUZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE DELL’APPARATO PUBBLICO COMPLESSIVO , SI E’ VOLUTO PROCEDERE A QUESTE NOMINE GARANTENDO AI FORTUNATI UN COMPENSO ANNUO NOTEVOLE IN AGGIUNTA A CIO’ CHE HANNO GIA’ ED ALLA FACCIA DI CHI MUORE DI FAME.

MI SEMBRA SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO- SE SI VOLEVA PREMIARE LA NOTORIETA’ BASTAVA UN TITOLO ONORIFICO DI RICONOSCIMENTO DELLA LORO ATTIVITA’ SENZA PAGARE STIPENDI E SENZA DIRITTO DI VOTO

COME LORO MILIONI DI DIPENDENTI, ARTIGIANI, INDUSTRIALI, PROFESSIONISTI,CASALINGHE  HANNO SAPUTO ONORARE IL PAESE CON UN CONTINUO SACRIFICIO CAUSATO DAL LORO LAVORO, PAGANDO ANCHE IMPOSTE E TASSE E SOPPORTANDO UNA CLASSE POLTICA INCAPACE ED ARRAFFONA.

MA TUTTO E’ SILENZIO E SI VA AVANTI – CHI PAGA SONO SEMPRE QUELLI –

 BASTA BISOGNA CAMBIARE E DA UN UOMO CON LA SUA STORIA CIO’ AVREBBE DOVUTO ESSERE POSSIBILE.

 

 

SEMPRE E SOLO INTERESSI

incredibile che un cittadino condannato possa condizionare 60 mln di connazionali minacciando questo o quello anzichè pensare di dimettersi e di invitare i suoi rappresentanti nel governo a lavorare per la Nazione smettendola di imbrogliare le carte sulla eliminazione di imposte che al contrario rimangono ed alle quali si aggiungono delle nuove – il rimborso 2012 promesso in campagna elettorale è e rimane un sogno