A TUTTI I GRUPPI E MOVIMENTI CHE VOGLIONO CAMBIARE

Ancora una volta il PAESE è stato tradito nonostante le varie manifestazioni di piazza . Il Governo pensa sempre e solo a SE STESSO ed alla CASTA che lo sorregge al punto di presentare decreti e di ritirarli immediatamente, quindi con una incapacità di valutazione evidente e pensare che  il Presidente del Consiglio ha salutato con gioia il cambiamento, a suo dire, epocale con l’arrivo dei quarantenni, E’ forse perché quarantenni che si va alla frontiera a manifestare, ma come ministro non si assumono i provvedimenti a tutela del lavoro e della produzione del nostro PAESE , Forse è perché quarantenni che non si assumono i provvedimenti che servono al PAESE per rinnovare la SPERANZA DI UN FUTURO, è forse perché quarantenni che non si riesce a pensare in GRANDE , è forse perché quarantenni che non si sono ancora resi conto che il mondo è cambiato, che le CASTE sono una disgrazia per la collettività .E’ certo che così facendo stanno tirando a restare al loro posto per tutto il prossimo 2014 ed andare, forse, alle elezioni nel 2015 giustificando questo comportamento con la Presidenza europea., con la necessità di fare la nuova legge elettorale e cercare di cogliere segni di una minima ripresa da loro soli vista e non ultimo accontentare RE GIORGIO che non vuole le elezioni ovviamente solo nell’interesse del PAESE e sempre e solo nell’interesse del PAESE vuole amnistia ed indulto. Chissà perché. Se vogliamo cambiare dobbiamo unirci dato che separati non possiamo fare niente, posiamo solo subire la CASTA e l’incapacità della stessa. Solo uniti possiamo conquistare le posizioni che ci permetteranno di rinnovare il PAESE nella sua struttura, nei costi, nell’attenzione alle famiglie ed ai meno fortunati, a lavorare ed a gestire la cosa pubblica nell’interesse di tutti i Cittadini nuovi e vecchi, il tutto in modo democratico.


Dobbiamo tutti quanti favorire la formazione di questo unico fronte dove uniti lottiamo contro la CASTA e le CASTE dove madri e padri di famiglia possano con il loro buon senso riportare etica e morale nella politica e nell’economia, dove modernizzare il PAESE ed abbandonare strutture dell’ottocento risparmiando miliardi da impiegare per rilanciare l’economia ed i consumi.


Se la GENTE di buon senso, ma arrabbiata per questa vergognosa e pesante situazione, per questi incapaci gestori che purtroppo abbiamo eletto,  non si unisce,  non potrà esserci la vittoria ed il cambiamento e corriamo il rischio di manovre che mettano in pericolo la DEMOCRAZIA            .


WE WANT cambiare la CASTA e le CASTE –


                                             IO CAMBIO  -forza pensaci anche tu –


Vogliamo una PAESE federale con quattro macro regioni che provvedano interamente ai bisogni della Popolazione residente, l’eliminazione dei ministeri , con un governo centrale che si occupi esclusivamente del coordinamento fra le macroregioni e dei rapporti internazionali e con la Comunità europea fintanto che la stessa non diventi STATI UNITI D’EUROPA poiché se ciò non avverrà nessuno ci obbliga a restare in un raggruppamento che ci danneggia e che non capisce che il futuro è questa unione dove tutti gli aderenti hanno pari dignità e dove il GOVERNO CENTRALE si occupa e preoccupa per tutti gli aderenti.


Nell’ambito delle macroregioni il raggruppamento di zone e di comuni con servizi svolti a livello della macroregione con collaborazione ed informazione informatica con il resto del PAESE eliminando una montagna di spese che l’economia di scala permetterà, che saranno rappresentati al  Consiglio della macroregione, la determinazione delle aliquote fiscali per la gestione regionale e comunale con un contributo per la gestione centrale del PAESE.


Tutto dovrà essere riformato, modernizzato e informatizzato senza accavallamenti  : giustizia,carceri, polizia, scuola, ricerca, agricoltura , turismo, cultura , lavoro,assistenza, sanità ,


il tutto come detto gestito a livello della macroregione.


                                                          ADESSO BASTA –


OCCORRE VERAMENTE CAMBIARE E RENDERCI CONTO CHE SIAMO PROIETTATI VERSO UN FUTURO DOVE L’INDIVIDUO E LA FAMIGLIA, IL LAVORO, IL BENE COMUNE SIANO I VERI ED ESCLUSIVI OBBIETTIVI DELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA.


                ECCO QUESTO PUO’ ESSERE IL NOSTRO PROGETTO COMUNE


 Per questo dobbiamo chiamare a raccolta tutti i Cittadini per ritornare ad essere attori della Politica e non più sudditi di una CASTA che si preoccupa solo e soltanto di se stessa.


Dobbiamo far ritornare la Politica strumento di crescita individuale e collettiva, di progresso e di pari opportunità per tutti e  essere consultati e determinanti nelle scelte che ci riguardano


                                                           Ecco  IO  C A M B I O


                                               Movimento di partecipazione popolare –


                 vieni con noi – raggruppiamoci ed assieme effettuiamo il cambiamento


                            porta il tuo contributo, la tua capacità, la tua sensibilità


             


               Leggici su www.iocambio.it ed aderisci – forza IO CAMBIO  vieni anche tu


 

LEGGE DI STABILITA’

 Oggi come sempre la legge finanziaria o di stabilità come oggi si dice , rappresenta il classico assalto alla diligenza del Far West. Tutte le lobby presenti con i vari deputati tendono ad agganciare soldi per questo o quel fabbisogno. Così facendo si garantiscono voti che tornano utili al momento della rielezione quando si andrà a ricordare ai debitori i favori fatti per il credito acquisito con l’assalto alla diligenza.

 Del PAESE e delle necessità della GENTE e delle famiglie rimangono solo le belli frasi che i gost writer scrivono per i loro mandanti. Che l’economia soffra, che i poveri aumentino, che il bisogno di quelli che erano classe media, a tutti i nostri parlamentari non interessa. L’importante è acquisire crediti altrimenti la loro vita finisce male, pensate dovrebbero cominciare a lavorare ed a smettere di parlare, di far promesse, di inventare ipotesi, di godere di una vita facile a spese della povera gente.

Ecco perché IO CAMBIO. Noi pensiamo che in un momento di crisi come questo si debba essere certi che occorre creare le condizioni perché nel nostro PAESE riprenda alla grande l’economia, ecco perché della proposta fatta qualche giorno fa di modificare i rapporti nel mondo del lavoro, ecco perché occorre defiscalizzare per almeno dieci anni il reddito prodotto da nuovi investitori che assicurino assunzioni, ecco perché occorre la revisione dell’ imposizione fiscale per tutti i cittadini e le imprese, ecco perché occorre modificare la costituzione e adeguare  ai tempi nostri l’organizzazione pubblica del PAESE, ecco perché vanno eliminate la bardature ottocentesche che assicurano privilegi a pochi alle spalle della GENTE che soffre e che costano troppo inutilmente. Ma perché pensare a tutto questo. Basta far promesse e non cambiare niente o poco,tanto per dire che qualcosa di nuovo è stato fatto, ma continuare come sempre con  finanziamenti a pioggia, promesse vane, senza nessuno che ci spieghi come mai i GOVERNI di larghe intese hanno solo prodotto aumento del debito pubblico. Nessuno che ci dice come affronteremo le minori entrate da prelievi fiscali per l’anno prossimo derivanti dai mancati pagamenti per le aziende in difficoltà, da non pagamenti delle aziende chiuse, dai minori redditi in generale delle attività che sopravvivono. Queste cose le sanno tant’è che sono stati aumenti bolli ed accise per tentare di parare il colpo. Il tutto non sarà sufficiente, ma intanto distribuzioni a pioggia di molte risorse. Del resto come sarà possibile che qualcosa muti se i dirigenti sono sempre quelli: si quelli che ci hanno portato al fallimento e che non hanno nemmeno un minimo di morale per dimettersi ed ammettere la loro incapacità .  

E vai tanto il POPOLO è pecora e pertanto va tosata.

Forse si sono ancora resi conto che la RIVOLUZIONE è iniziata e che tutti hanno capito che questa CASTA non potrà modificare niente .

ECCO PERCHE’     IO   CAMBIO  – cambia anche TU

Gente nuova, madri e padri di famiglia, che hanno a cuore il proprio bene e quello dei loro figli e nipoti, che hanno a cuore la GENTE in difficoltà, che sanno che solo con la ripresa dei consumi e del lavoro le cose possono veramente cambiare.

FORZA UNISCITI A NOI – FORZA UNITI POSSIAMO VINCERE – QUESTA CASTA VA MANDATA A CASA – NON FARANNO OGGI CIO’ CHE NON HANNO FATTO IERI 

                                     IO CAMBIO   –    CAMBIA ANCHE TU

 VAI SUL BLOG  IO CAMBIO ED ISCRIVITI – ANCHE CON TE SI PUO’ CAMBIARE

 DOBBIAMO ESSERE MILIONI SE VOGLIAMO VERAMENTE CAMBIARE –

 FORZA                            C A M B I A    A N C H E      T U

STOP A QUESTA CASTA

Apro il mio giornale questa mattina e in prima pagina trovo il seguente dato:

sondaggio Lorien  : il 62% DEGLI ITALIANI CONDIVIDE I “ FORCONI “

                                il 3O%  PARTECIPEREBBE

 è a mio avviso questo un ulteriore segno del malessere nazionale e credo che ancora una volta non si possa restare spettatori di questa situazione e che dobbiamo attivarci sempre più perché finalmente il PAESE possa avere delle persona responsabili che governino e che diano le risposte ai tanti problemi sempre rinviati da questa CASTA che pensa sempre e solo a se stessa.Credo che tutti abbiamo di che lamentarci non solo per la crisi economica che ci attanaglia, anche per la crisi morale che demoralizza ulteriormente .

Non è possibile che i consiglieri di ben 16 consigli regionali siano coinvolti per la verifica dei preleva-menti di soldi pubblici per la copertura di spese personali, non è possibile che generali vengano messi sotto inchiesta perché cercano di coprire attività di malaffare, non è possibile che ogni opera pubblica parta con un importo e finisce che lo stesso divenga tre/ quattro volte tanto, non è possibile che in un periodo come questo la classe dirigente non senta la necessità di ridurre i propri compensi che comunque rimarrebbero superiori alla media e certi, quindi continuando a garantire un tenore di vita più che soddisfacente.

Non è possibile che nessun deputato ieri in piazza a Monte Citorio abbia avuto la sensibilità di fermarsi un attimo e solo per un gesto di solidarietà a dire due parole a due malati di distrofia muscolare che lottano per chiedere  UDITE UDITE di potersi  curare.

Anche questo è un segno della poca attenzione di questi signori che purtroppo abbiamo eletto,ai bisogni della GENTE e oggi qualche giornale diffonde notizie false sulla vicenda a tutela forse di qualche multinazionale

                               A D E S S O   B A S T A   –  B I S O G N A  C A M B I A R E

 Aiutateci a cambiare, concorrete a cambiare , date la vostra disponibilità ed il vostro contributo ideale a far conoscere che gente normale, madri e padri di famiglia, artigiani e commercianti, professionisti e dipendenti vogliono                                     

                                                                     C A M B I A R E

 la classe politica attuale e sostituirsi con onestà mentale e desiderio di lavorare per il                                                                 BENE COMUNE

 dando la propria disponibilita’  per due legislature e poi ritornare al proprio lavoro – alla propria famiglia – ai propri amici e garantendo cosi’ un ricambio

 Una parte del programma sarà:

 TUTELA DEI PRODOTTI NAZIONALI  E DELLA PRODUZIONE AGRICOLA NAZIONALE

spesso mistificati con prodotti provenienti da altre nazioni e di qualità inferiore con un danno irreparabile dei nostri produttori

 STOP AGLI INTERESSI SU MUTUI,PRESTITI E SCOPERTI DI CONTO CORRENTE

Tutte le persone fisiche e giuridiche potranno sospendere il pagamento di interessi e capitale per tre anni anche se hanno moratorie precedenti – blocco degli scoperti di conto corrente per tre anni con richiesta di soli interessi legali

 SOLO INTERESSI LEGALI PER EQUITALIA

 STOP ALLA VENDITA ALL’ASTA DELLE CASE

 LAVORO ANCHE CON DURC NEGATIVO

Possibilità di accedere a gare ed appalti pur in presenza di DURC negativo con delega  all’appaltatore di concordare una dilazione per il versamento degli arretrati in quota proporzionale non superiore al 20 per cento dell’appalto e con pagamento del maturando

TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE

I compensi ricevuti per  rendite finanziarie relativi ad investimenti superiori al milione di euro dovranno scontare una imposta del 50 per cento. Le entrate da questa fonte dovranno essere utilizzate a ridurre il cuneo fiscale alle imprese che assumono

 SCONTO IMMEDIATO DEI CREDITI VERSO ENTI PUBBLICI DAL DEBITO FISCALE

 MENO TASSE SE SCARICO RICEVUTE FISCALI

RIFORMA DELLA NORMATIVA FISCALE

 GIUSTIZIA PIU’ VELOCE

Attribuzione con decreto del Presidente del Tribunale delle pratiche di volontaria giurisdizione, fallimentari, di separazione tra coniugi ad avvocati, notai, commercialisti e revisori dei conti  Limitazione a due gradi di giudizio sia per il penale che per il civile

 BASTA BUROCRAZIA

Non ricevibilità di pratiche cartacee per tutta la pubblica amministrazione, tribunali compresi.Nascita di una nuova impresa con la sola iscrizione in CCIAA anche se in forma societaria con l’utilizzo delle autocertificazione

 EUROPA

no a questa europa – ricupero della sovranita’ se continueranno queste condizioniprotezione a livello europeo di tutte le industrie contro importazioni extracomunitarie a prezzi ridotti per l’utilizzo in produzione di bambini o di lavoratori senza diritti

Ecco perché                                         IO  C A M B I O

Cambia anche tu – vieni con noi – dacci il tuo consenso –

                                                      U N I T I   S I   V I N C E

 

 

 

 

 

Nel mondo del lavoro occorre cambiare

LAVORO  = RIFLESSIONI

 Obiettivi : 

 semplificazione – responsabilizzazione – costi contenuti – partecipazione al reddito

Progetto

!)superamento dello statuto

2)liberalizzazione del rapporto di lavoro

3)superamento della contrattazione periodica

4)superamento del frazionamento salariale  ( ferie – permessi – festività – mensilità aggiuntive –premi di produzione )

5)contrattazione aziendale

6)ridotta contribuzione obbligatoria

7)introduzione di un salario minimo in caso di disoccupazione involontaria

 1)lo statuto è stato un successo del sindacato a seguito della industrializzazione del PAESE  esso oggi rappresenta in molte sue parti un peso per la nuova situazione nel PAESE  e mondiale, salvi alcuni principi, pertanto deve essere superato in presenza del post industriale anche al fine di mantenere nel PAESE attività manifatturiere di qualità che sono l’unica strada per mantenere lavoro dato che la globalizzazione lascia pochi spazi alle produzioni di scarsa qualità e di conseguenza di basso prezzo.

 2) nell’attuale periodo si sono resi necessari provvedimenti impensabili nel passato ma non sufficienti a garantire economicità alle aziende e sicurezza ai prestatori di lavoro  -la legislazione vigente che viene da lontano tendeva a dare certezze ai dipendenti perché bisognosi di tutto, oggi i tempi non corrispondono a questa immagine del dipendente povero, e impreparato,  oggi i dipendenti sono diversi, preparati e capaci di gestire la loro vita ed il loro futuro – provvedere in modo diverso fa certamente comodo ma non si aiutano a crescere ed a divenire sempre più indispensabili per le aziende oltre che a crescere professionalmente – condizione indispensabile per il progresso di tutti pertanto il rapporto di lavoro deve essere libero e devono essere eliminate tutte le formalità burocratiche che producono esclusivamente inutili costi – l’assunzione ed il licenziamento devono avvenire solo ed esclusivamente in via informatica con l’istituto di previdenza e quindi con l’abbandono di altre ingerenze anche se pubbliche.I  Centri per l’impiego devono essere eliminati e la loro funzione deve essere esclusivamente privata che già oggi svolge una parte preponderante del lavoro.

3) I contratti di lavoro per categorie devono essere abbandonati, a livello nazionale(oggi) dovrà essere stabilito un contratto di lavoro con importi salariali comuni a tutti i settori che potranno essere rivisti con periodicità ai fini dell’inflazione.

 4) nell’intento della semplificazione e per le ragioni sopra dette il compenso ricomprenderà tutti gli elementi odierni della retribuzione e quindi saranno eliminate tutte le voci del tipo : ferie – permessi  – mensilità aggiuntive – premi di produzione –festività – TFR –Il compenso sarà dovuto per il lavoro fatto – saranno altresì eliminati gli adempimenti aggiuntivi svolti dalle aziende per previdenza complementare- quote sindacali e quanto altro

 5)La contrattazione aggiuntiva potrà avvenire in ogni azienda in funzione dei risultati economici delle stesse e dovrà essere recepita la partecipazione agli utili prodotti nella misura minima del trenta per cento da assegnare alla componente lavoro. La tassazione del reddito di lavoro dovrà essere applicata a partire da oltre 15000,00 euro.

6)  per quanto riguarda la contribuzione si propone un’aliquota del 20% suddivisa tra le due parti contraenti – con obbligatorietà di contribuzione alla previdenza complementare con importi a scelta del dipendente al fine di garantirsi una pensione adeguata alle sue speranze e avente come obiettivo la sostituzione nel tempo dell’intervento pubblico – si propone poi la riunificazione delle casse di previdenza  settoriale in unico organismo con temporanea cassa presso l’istituto di previdenza ai fini della riduzione di costi inutili di gestione –

7) introduzione di un salario minimo nel caso di disoccupazione involontaria

 FORZA IO CAMBIO E TU ?

IL FUTURO NON VERRA’ REGALATO NE DAI VECCHI NE DAI NUOVI

DOBBIAMO COSTRUIRCELO E  ESSERE UNITI PER FAR GOVERNARE LA GENTE COMUNE ELIMINANDO LA VECCHIA CASTA E LE CASTE

FORZA IO CAMBIO E TU?

 

 

 

 

NON SOLO PRATO

Prato è solo un sintomo del malessere culturale e morale del PAESE . Forse in molti sappiamo che da anni si sta costruendo una serie di dighe mobili che dovrebbero proteggere Venezia dall’acqua alta e più il tempo passa più qualcuno si arricchisce. Infatti i Magistrati di Venezia stanno indagando su tutta questa truffa che pare sia molto grossa. Coinvolti in tanti,  funzionari importanti dello Stato che sono e proteggono i malfattori, aziende estere che producono fatture false, il consorzio privato di gestione che incassa dallo Stato e distribuisce.

Sembra poi che lo stesso sistema sia stato applicato anche ad altre opere pubbliche. Ecco perché pur non conoscendo tutte le truffe commesse o in corso, continuiamo a ripetere che occorre riportare etica e morale nella gestione della cosa pubblica e nell’economia, nella vita di ognuno di noi, in ogni nostra attività giornaliera dato che , essendo componenti di una comunità, il nostro cattivo comportamento finisce per nuocere a tutti. Ecco il perché del grido WE  WANT cambiare la CASTA e le CASTE, ecco perché occorre gente nuova e pulita gente che si renda conto che lavorare per il bene comune non vuol dire  rubare, gente che vada diritto al sodo senza la continua emanazione di leggi che aiutano i “ ladri “ dando loro le occasioni e le dubbie interpretazioni delle leggi, dei regolamenti, delle circolari in modo da poter agire indisturbati.

                                                 A D E S S O    B A S T A

Dobbiamo cambiare la CLASSE politica che ha finto di non accorgersi di quanto accade e che ha permesso la crescita e lo sviluppo di queste situazioni. Se non bastasse l’esempio  di quanto detto ricordo a tutti la “ terra dei fuochi “ . Dal 1997 una commissione di politici ha segnalato sulla base delle dichiarazioni di un pentito cosa stava accadendo, ma guarda caso il tutto è stato segretato e solo ora viene nuovamente riportato alla luce quanto è stato accertato  e le comunicazioni fatte al Governo del tempo e agli amministratori locali .Nel frattempo la GENTE del posto si è ammalata gravemente, gravemente si sono ammalati coloro che nello svolgimento delle loro funzioni sono andate sul posto per accertare la situazione, ma di tutto ciò solo sporadiche segnalazione mentre l’intero PAESE dovrebbe sollevarsi ed urlare la propria rabbia, il proprio dolore, davanti a dei dirigenti politici ed amministrativi  nemmeno degni di questa qualifica.

canalizziamo la nostra rabbia – adesso basta – non possiamo piu’ pagare profumatamente gente che produce leggi non costituzionali – che ignora la realta’ dei fatti a danno dei loro connazionali che facendo sacrifici enormi li mantengono

                                       ADESSO BASTA   –     IO  CAMBIO

questo deve essere il nostro grido – impegnamoci direttamente o sostegniamo gente che come noi rifiuta questo sistema degenerato poiche’ cultura e morale sono state dimenticate

FORZA TOCCA ALLA GENTE SANA SOLLEVARSI CIVILMENTE E DIRE : 

                                                ADESSO BASTA

occorre riportare etica e morale nella nostra societa’ – occorre che i cattolici sparpagliati nei vari raggruppamenti esistenti riperendano la loro funzione e capacita’ – facciano udire uniti la loro voce, occorre che riprendano il governo della cosa pubblica ed ascoltando papa francesco dimostrino che si puo’ governare e vivere onestamente, preoccupati del bene comune, e non soltanto del bene proprio o dei propri amici  – occorre riunirsi e nuovamente costituire un blocco solido ed impegnato di politici cattolici, pur disponibili alla collaborazione con tutti, ma fermi nei principi di sempre

politici cattolici che abbiano sempre presente che non si possono dimenticare le tante ingiustizie esistenti nel paese e che per eliminarle occorre lavorare seriamente dicendo la verita’ vera e non quello che fa comodo, continuando ad aumentare il debito pubblico

guai a restare fermi ad aspettare, inoperosi e passivi,  occorre abbandonare chi e’ sempre in prima pagina, chi ha la voce  piu’ ascoltata, avendo questi solo dimostrato incapacita’ e abbandono dei principi in cui crediamo

                                 ECCO PERCHE’   A D E S S O   B A S T A

ECCO PERCHE’ DOBBIAMO E POSSIAMO CAMBIARE LE COSE

ECCO PERCHE’ DOBBIAMO OPERARE CON CORAGGIO PER DARE

                                    UNA SPERANZA DI FUTURO A TUTTI

giovani o vecchi, dipendenti o imprenditori, professionisti o pensionati,disoccupati o cassaintegrati,  cittadini nuovi o da sempre

e per fare cio’ occorre poter agire altrimenti la gente si sente tradita

ma per agire occorre il consenso, ecco perché ti chiediamo cambia con noi

U N I S C I T I  A  N O I – DACCI IL TUO CONTRIBUTO – ASSIEME  POSSIAMO FARCELA – SIAMO UNA FORZA NUOVA – DOBBIAMO RIFORMARE IL PAESE SERIAMENTE, ABBANDONARE L’OGGI E PENSARE AL FUTURO

PENSARE AD UN FUTURO DI PROGRESSO MORALE, CULTURALE ED ECONOMICO

dobbiamo aver fiducia e essere certi che le persone normali possono costruire una nuova socierta’ profondamente cambiata e per fare cio’ occorre tutto il nostro coraggio, ma per fare cio’ occorre cambiare le caste

                                                               IO  CAMBIO

IL 18 PRESENTEREMO A ROMA IL NOSTRO PARTITO – UNISCITI A NOI – ASSIEME POSSIAMO VINCERE E CAMBIARE LE COSE

C A  M B I A  ANCHE  T U

www.IOCAMBIO.it

 

 

IL FINTO NUOVO

Qualche giorno fa ho sentito delle dichiarazioni di un segretario di un nuovo ( finto ) partito NCD che ha dichiarato che loro sono orientati a destra e che si presenteranno alle elezioni europee e nazionali uniti con gli altri partiti di destra.

Ciò conferma il “ finto “ di cui sopra e richiamo l’attenzione di tutti come IO CAMBIO  sia invece convinto di dover stare solo con il PAESE .Noi vogliamo stare con tutti i cittadini ,  imprenditori, dipendenti, artigiani, commercianti, disoccupati, cassaintegrati, pensionati, professionisti di ogni categoria,  con i giovani e con le famiglie,  perché siamo convinti che non si lavora a favore di questi o di quelli, ma si lavora a favore del PAESE. Il bene comune non è una utopia è un obbiettivo raggiungile e perfezionabile di volta in volta con le risorse che ci sono . Non si lavora a favore di questa o quella CASTA ma si lavora a favore della REGIONE ITALIA inserita in una Europa diversa, in una EUROPA che è una sola e grande NAZIONE nella quale tutte le REGIONI hanno pari opportunità e pari trattamenti.

In una Nazione Europea dove il Governo nazionale si preoccupa di tutte le REGIONI associate e pur tutelando le singole caratteristiche storiche, sia preoccupato del bene comune di questo nuovo grande insieme,  altrimenti a condizioni diverse non si può restare e si deve pensare a soluzioni anche tragiche.

Noi speriamo che si possa gettare il cuore oltre gli ostacoli ma occorre che tutte le REGIONI si rendano conto di ciò e di conseguenza si comportino.

Ecco perché ci proponiamo alla guida del nostro PAESE e ci candideremo per essere presenti anche in europa poiché pensiamo seriamente che occorre raggiungere principalmente questi due obbiettivi:

RIPORTARE ETICA E MORALE NELLA POLITICA E NELL’ECONOMIA                   MODERNIZZARE IL PAESE ED I PAESI

Sembrano queste affermazioni di principi superati ma non è vero. Abbiamo perso il senso del pudore ed abbiamo sempre più considerato la ricchezza l’unico bene per il crescere civile di tutti.

Una dimostrazione di ciò sono i rinvii a giudizio di molte persone per quanto accaduto a Prato dove, tra gli altri, un dipendente pubblico e famiglie di connazionali si sono prestati a favorire  false immigrazioni in cambio di denaro.

Purtroppo questo è un modo di pensare molto diffuso come dimostra il “ nero “ esistente nel PAESE che viene considerato una forma di furbizia non pensando al contrario, che il piccolo vantaggio ottenuto diventa un grande danno per il PAESE tutto e quindi anche per chi ha fatto il “ furbo “.Dobbiamo sempre più convincerci che dobbiamo tutti adoperarci per il rispetto dei principi della moralità pubblica e privata .

In un PAESE normale i consiglieri di ben 16 regioni coinvolti nelle inchieste per utilizzo improprio del denaro pubblico per cene, regali, salumi, giochi e altro, dovrebbero imitare i politici di altri PAESI europei che per molto meno si sono dimessi. Ecco il perché occorre riportare etica e morale nel quotidiano, ecco perché la CASTA deve essere sostituita, ecco perché l’old management deve essere sostituito,  da GENTE normale, madri e padri di famiglia che sanno vuol dire far fatica per arrivare alla fine del mese. GENTE che abbia  a cuore le famiglie, i bisognosi, che sappia quindi operare con piani industriali per il futuro, che sappia investire nella scuola, nella ricerca, che sappia tutelare correttamente la produzione nazionale ed evitare la ricerca di voti per la propria riconferma, coma ha fatto il  Ministro dell’agricoltura in occasione della manifestazione della  Coldiretti al Brennero, quando potrebbe al contrario ed utilmente, promuovere le norme per la tutela dei nostri prodotti ed evitare quindi grossi problemi anche a questa categoria di lavoratori, di imprenditori, di distributori. E’ per questo che chiediamo il consenso delle elettrici e degli elettori,

VENITE CON NOI – AIUTATECI SE NON VOLETE IMPEGNARVI IN PRIMA PERSONA- SE SIETE UN GRUPPO ADERITE CON VOSTRI RAPPRESENTANTI

                                        ADESSO BASTA – IO CAMBIO  

 Questo periodo di crisi soprattutto culturale e morale ci deve dare il coraggio di cambiare, di andare all’essenza dei problemi,

                ECCO PERCHE’ DOBBIAMO SCEGLIERE GENTE NUOVA

 Questa situazione viene da lontano e

                                                    ADESSO BASTA

ai buffoni, ai giullari, ai pifferai, agli approffittatori,

questo è il grido che ci deve accomunare

                           DOBBIAMO ELEGGERE  GENTE NUOVA –

Persone che abbiamo il coraggio di rinnovare e di abbandonare vecchi sistemi e vecchie modalità della politica,  che sappiano dirci la verità sulla situazione e sulle cose da fare senza ripeterci continuamente frasi fatte per impressionare  e non fare niente,

CHE SAPPIANO PROPORRE SOLUZIONI ANCHE DURE, MA CHE CI DIANO

                        UNA SPERANZA PER IL FUTURO DI TUTTI

CHE SAPPIANO ROMPERE CON LE CONNIVENZE E LE ACQUIESCENZE

                                                   IO CAMBIO

CAMBIA ANCHE TU – ADERISCI AL NOSTRO MOVIMENTO – DACCI IL TUO CONTRIBUTO ANCHE DI IDEE

 WWW.IOCAMBIO.IT

CHE STRANO

Che strano un’altra legge del centro destra bocciata come anticostituzionale. E’ semplicemente incredibile che le verifiche del Presidente ante firma e pubblicazione della legge un’altra volta abbia fallito. Anche di questo avevo già scritto domandandomi quanti burocrati pagano i contribuenti per non compiere il loro lavoro a danno dei Cittadini in generale e dei contribuenti in particolare.

Da tempo si parla nel nostro PAESE di rifare la legge elettorale, ma il tempo è trascorso dato che in realtà questa legge era da tutti criticata, ma di fatto, accettata e utilizzata per l’abuso del potere.

Certo di questi giorni si parla anche d’altro come del lutto della Città di Prato. Un altro abominio delle nostre autorità preposte ai controlli: perfino in televisione avevano parlato del sistema Prato, ma nessuno si è mai mosso se non forse sporadicamente magari verso coloro con meno disponibilità liquide. Come sempre sia per i lavori necessari per la sistemazione idrogeologica del PAESE che crea morti e di cui ho scritto ben più di due anni fa, sia del lutto di Prato per la morte di gente che sia pure immigrata erano e lo sono i sopravvissuti  dei lavoratori che in PAESE civile con autorità serie,  non dovrebbero sopportare una vita infernale.

Ricordo che anche recentemente controlli su automezzi furono fatti con gli occhiali da sole e che come sempre hanno prodotto molto rumore per nulla: finché muore la povera gente,  gli imprenditori che non reggono il loro dissesto provocato dai mancati pagamenti della pubblica amministrazione, dall’esosità di Equitalia, i cittadini con insufficiente pensione, con la vergogna di recarsi alla Caritas per sopravvivere, finché dicevo,  succede tutto questo la CASTA rimane indifferente ed al massimo proclama il lutto cittadino o nazionale.

Inoltre stiamo assistendo ad un’altra “ commedia “ che nel nostro PAESE è la regola e cioè la farsa circa la preoccupazione della situazione carceraria . Ancora una volta il nostro Presidente, (quello  della Repubblica da non confondere con i tanti altri Presidenti) è preoccupato oggi della situazione dei detenuti e continua a sollecitare il Parlamento a promulgare una legge per l’amnistia e l’indulto, magari quest’ultimo con la cancellazione anche delle pene accessorie. Guarda caso non è che abbia in mente qualcuno in particolare che nonostante la condanna definitiva può tranquillamente girare per il PAESE e presentarsi in televisione.

IL nostro Presidente ( sempre quello) che da sessant’anni vive con lo stipendio pagato dai Contribuenti ha posto la sua attenzione sul risultato e non sulle cause e questo è il sistema PAESE di tutti i politici che abbiamo conosciuto e ci hanno portato al baratro , che hanno tolto ogni SPERANZA DI FUTURO, che si autoconservano perché andare in fabbrica, o lavorare giorno e spesso anche notte per creare lavoro, per pagare dipendenti o fornitori è sicuramente più faticoso e non sempre tutti ci riescono, mentre parlando solo e semplicemente e combinando “ casini “ senza alcuna responsabilità ma vivendo alle spalle dei contribuenti è sicuramente più facile, basta fare o promettere favori assicurando la massima attenzione se eletti ed il gioco è fatto. Da sempre gli Elettori non chiedono il conto e si accontentano delle nuove promesse , ma dicevo nessuno tratta delle cause di questa situazione, nessuno evidenzia come siano state costruite nuove carceri oltre una trentina, non completate e non fatte entrare in funzione, di come ci siano migliaia di detenuti in attesa di giudizio da anni, di miglia di stranieri che potrebbero essere reinviati al  loro PAESE previa identificazione certa considerando la eventualità di un loro rientro nel PAESE del bengodi,

di detenuti per reati minori che potrebbero avere soluzioni diverse dalla carcerazione, dei tempi dei processi ma no di tutto questo si sente parlare come una folata di vento per accontentare gli ascoltatori del momento ed avere sostenitori per conservare il “ posto”,  e si potrebbe continuare, ma

                                                  ADESSO   B A S T A

In tanti nel PAESE siamo stanchi di questa situazione e vogliamo una classe politica nuova che non faccia della politica una professione ma un impegno serio, che non menta ai Cittadini, che dica la verità sulla nostra disastrosa situazione, che evidenzi che nonostante le facce pulite e le promesse dirette o indirette il debito pubblico continua a crescere bruciando risorse fresche per interessi che sono costate sacrifici ai Contribuenti,   che non si è capaci di incidere sulle spese della gestione pubblica, che non si è capaci di pensare in grande e prevedere anche un cambiamento del nostro sistema con l’eliminazione di migliaia di strutture amministrative ed economiche a beneficio dei soliti noti, che certo non si adoperano per ridurre le loro posizioni a danno di tutti.

                                          F  O R Z A    A D E S S O  B A S T A

Uniamoci, superiamo anche differenze per ottenere un grande risultato

Vi chiedo di unirvi al mio sogno che è quello di cambiare la CASTA e le CASTE

                                               F O R Z A     IO   C A M B I O

Non restare indifferente, non è più tempo

 Unisciti a noi  – vieni a conoscerci anche sul sito www.IOCAMBIO.it e dacci la tua collaborazione ed il tuo consenso