QUALE VANTAGGIO

Quale vantaggio porterà la modifica del Senato fatta in questo modo? Non da oggi dico che il Primo Ministro deve avere maggiori poteri dato che in loro assenza chiunque non può completamente governare, oggi più che mai e di ciò non dobbiamo aver paura. Il nuovo Senato  porterà rappresentanti delle Autorità locali in questo consesso e mi domando che fine farà l’assemblea o coordinamento Stato , Regioni, Comuni . Verrà mantenuta? Ed  ancora mi domando gli 819 dipendenti del Senato resteranno ancora tutti?  Già nel 2011 dicevo che occorreva fare una Camera delle autonomie locali proprio per il coordinamento della legislazione e la soluzione delle problematiche locali con un numero di 60 componenti con spese a carico delle regioni e limitato personale, cambiando la denominazione SENATO proprio per chiudere con un passato storico, nonché riservare il titolo di Senatore a personaggi che abbiano illustrato in qualche modo il PAESE, quindi onorifico e senza assegno e voto,  anche se ritengo che i vari titoli dell’ordine cavalleresco esistente possano essere sufficienti. Il voto dei Senatori a vita nel nuovo Senato è veramente un non senso. Cosa centrano con le autonomie locali?  Ecco perché occorre cambiare mentalità e renderci conto che il 19 mo secolo è passato e occorre azzerare questo modo di gestire l’oggi per essere componenti di questo NUOVO MONDO. Oggi dobbiamo solo conservare i valori di sempre e essere conseguentemente coerenti. Basta le mezze misure per cercare di scontentare il meno possibile. Così facendo si dà “fiato” ai peggiori che hanno come solo interesse se stessi e il proprio gruppo.
Azzerare tutto per ripartire e RINASCERE

 

 

VIVA IL DEBITO……

Avrete sentito tutti che il GOVERNO ha chiesto all’ Europa una deroga ulteriore per 3,3 mld di euro a causa delle spese che stiamo sostenendo per i MIGRANTI.
Che bello gestire una NAZIONE a debito e fare sconti su questo o quello senza un programma ben definito salvo quello di accattivarsi simpatie per le elezioni che prima o poi arriveranno.
Chissà perché il debito non sia possibile per gli investimenti produttivi, per finire la Salerno / Reggio Calabria , per la sistemazione idrogeologica del PAESE, per i 4 milioni di poveri e tanti altri bisogni. I soldi ci sono solo per le spese inutili: assemblea di confcommercio – il loro ufficio studi ha calcolato in 83 mld le spese inutili delle REGIONI , MA LE FORBICI PER LA RIDUZIONE DELLE SPESE DOVE SONO ? FORSE SI POTREBBERO PERDERE VOTI?
Bene VIVA IL DEBITO e il ROTTAMATORE

FORZA WE WANT CAMBIARE LA CASTA E LE CASTE

azzerare tutto per ripartire e RINASCERE

 

INCREDIBILE

Mi sembra incredibile che il capo economista della  BCE dica che l’euro non funziona.Questo SIGNORE dovrebbe collaborare con DRAGHI che ha dichiarato al Parlamento europeo che “ la ripresa procede in modo graduale “ anche grazie al quantitative easing.

Causa della non crescita a suo giudizio è stato un mancato investimento da parte degli imprenditori per un incremento della produttività di conseguenza la disoccupazione è cresciuta.

Mi sembra incredibile una simile affermazione dato non mi pare che gli imprenditori investano in funzione della moneta corrente e molto probabilmente la crisi e la diminuzione di richiesta di beni e consumi siano piuttosto la causa di minori investimenti dato che non se ne ravvisava la necessità e non certo con la gioia degli imprenditori che anzi avrebbero voluto il contrario. Questo SIGNORE dovrebbe al contrario domandarsi se la causa di tutto ciò e di un rallentamento della ripresa, non sia dovuta alla BCE, che avendo sostituito le Banche di Stato e quindi la possibilità dei singoli Stati di operare, non abbia preso in ritardo provvedimenti che avrebbero potuto concorrere ad accelerare la ripresa. Osservo che per esempio il rapporto euro / dollaro inizialmente era pari allo 0,82 e che ora siamo a 1,12 avendo visto anche un rapporto di cambio con cifra più alta. Non è forse anche questa situazione di cambio che abbia sfavorito acquisti e vendite in Europa ? Guarda caso in America, citata da questo SIGNORE  come riferimento, la FED ha adottato misure che solo recentemente anche la BCE ha adottato. Questo loro lo hanno fatto subito e sono cresciuti, la BCE no. E’ vero che la struttura giuridica e quindi gli accordi tra STATI per la BCE sono imperfetti ed andrebbero perfezionati,  ma ciò può avvenire solo se FUNZIONARI della BCE e STATISTI ne comprendano la necessità e abbiano la volontà di adottarli. In caso contrario ci creiamo molti problemi che potrebbero essere evitati nell’interesse delle POPOLAZIONI tutte della Comunità

 

GUARDA CHE BELLA DIVISA

Ho trascorso la mattinata in un pronto soccorso e purtroppo più persone sono state accompagnate ad un controllo medico.  Tra le cose rilevate le ore di attesa per una visita se hai un codice verde e i conseguenti lamenti ed in particolare mi ha colpito  il colore e le caratteristiche della tuta utilizzata dai volontari della CROCE ROSSA ITALIANA.  Mi sembra corretto che si evidenzi con scritte sulla schiena e sul petto degli indumenti da chi è reso il servizio e fin qui niente da dire. Se osservi  meglio la tuta indossata da questi generosi volontari la prima cosa che noti è il colore della stessa e ciò è probabilmente determinato dalla necessità di evidenziare il loro lavoro magari in luoghi pubblici per evitare incidenti e poi le molteplici tasche dei pantaloni, chissà perché, e i tanti emblemi. Su entrambe le maniche è applicato un simbolo con scritto “ convenzione di Ginevra 22 agosto 1864 “  che rappresenta il logo della CRI  e ricorda la Conferenza iniziata l’otto agosto 1864  terminata appunto alla data ricordata con la quale si determinava l’assistenza ai feriti in guerra e sopra a questo simbolo sulla manica è applicato un rettangolino con il colori della nostra bandiera e per allontanare ogni dubbio sulla nazionalità, sul collo ed  sui polsi del giubbino riappaiono i colori nazionali.Sono certo che il tutto serva per un miglior servizio di assistenza e trasporto di bisognosi che anche loro devono attendere il turno sulla lettiga. Forse qualcosa di diverso e meno complesso non costereb-be meno? Certo non sono forse miliardi che si risparmierebbero, ma come diceva la mia nonna “ tutti i pochi fanno un tanto “ e visti i tempi forse ci sarebbe anche qualche interessenza in meno. Già dimenticavo che qualcosa si sta facendo, non COSTI STANTARD per tutti  nella sanità,  sarebbe  troppo facile e diminuirebbe anche la stima della corruzione nel nostro PAESE, ma blocco degli esami medici ritenuti necessari dai medici curanti. EVVIVA LA  MINISTRO della SANITA’ ed il ROTTAMATORE

Azzerare tutto per RINASCERE. INFO

 

QUALE VANTAGGIO …..

Quale vantaggio porterà la modifica del Senato fatta in questo modo? Non da oggi dico che il Primo Ministro deve avere maggiori poteri dato che in loro assenza chiunque non può completamente governare, oggi più che mai e di ciò non dobbiamo aver paura. Il nuovo Senato  porterà rappresentanti delle Autorità locali in questo consesso e mi domando che fine farà l’assemblea o coordinamento Stato , Regioni, Comuni . Verrà mantenuta? Ed  ancora mi domando gli 819 dipendenti del Senato resteranno ancora tutti?  Già nel 2011 dicevo che occorreva fare una Camera delle autonomie locali proprio per il coordinamento della legislazione e la soluzione delle problematiche locali con un numero di 60 componenti con spese a carico delle regioni e limitato personale, nonché riservare il titolo di Senatore a personaggi che abbiano illustrato in qualche modo il PAESE, quindi onorifico e senza assegno e voto,  anche se ritengo che i vari titoli dell’ordine cavalleresco esistente possano essere sufficienti. Il voto dei Senatori a vita nel nuovo Senato è veramente un non senso.  Ecco perché occorre cambiare mentalità e renderci conto che il 19 mo secolo è passato e occorre azzerare questo modo di gestire l’oggi per essere componenti di questo NUOVO MONDO. Oggi dobbiamo solo conservare i valori sempre e essere conseguentemente coerenti. Basta le mezze misure per cercare di scontentare il meno possibile. Così facendo si dà “fiato” ai peggiori che hanno il solo interesse di se stessi e del proprio gruppo.

Azzerare tutto per ripartire e RINASCERE