FORSE….

Forse si incomincia a ragionare anche tra i rappresentanti della popolazione in Parlamento. Oggi ho sentito per radio la dichiarazione di un ex Ministro che peraltro non ha lavorato molto bene in tale sua qualità, ma che oggi ha dichiarato che il gruppo a cui appartiene voterà a favore della T A V. Forse si incomincia a capire che essere in Parlamento vuol dire rappresentare tutti i Cittadini dello Stato e che è nel loro interesse agire affinché ci siano prospettive di progresso e di miglioramento per tutti. La TAV rappresenta possibilità di lavoro diretto e collaterale e terminata l’opera anche miglioramenti per la salvaguardia ecologica del clima riducendo le percorrenze a mezzo camion. Dire sempre e solo NO al Governo in carica non è certo fare l’interesse dei Cittadini ecco perché ho detto forse si incomincia a ragionare. Speriamo che questo modo di agire diventi la regola. Oggi sei all’opposizione e domani potrai essere al Governo, ma l’interesse della Nazione e dei suoi Cittadini è sempre la cosa più importante.

FINALMENTE………

Finalmente il Premier ha dato il via libera alla TAV. Certo i contrari faranno manifestazioni di ogni genere ma la cosa non deve spaventare nessuno. Che lo vogliano o no sono e rimangono una minoranza. Ricordiamo loro che manifestare le proprie idee è permesso in democrazia ma che gesti inconsulti, danni, aggressioni e quanto altro la loro fantasia intenderà realizzare non sono permessi. Va fatto anche capite che le minoranze devono accettare le decisioni delle maggioranze e che in democrazia è permesso diventare maggioranza. Già in passato minoranze hanno determinato decisioni a danno delle maggioranze che ne hanno pagato dazio. Il tutto fu fatto civilmente addirittura con un referendum. Ora come ho già ricordato si devono far partire i cantieri fermi con dei provvedimenti ad hoc se le norme esistenti creano ulteriori ritardi. L’esperienza ci ha insegnato che le tante norme per evitare complicità di ogni genere non garantiscono niente e che quindi è solo necessario nominare un responsabile che sappia che in caso di dolo viene severamente punito e dovrà rimborsare il danno provocato e che se le sue risorse non saranno sufficienti galera a vita con perdita di ogni diritto. BASTA FURBI DI OGNI TIPO

ARLECCHINO……..

Tempo fa avevo richiamato la memoria sulle maschere del nostro Paese e mi sembra che ascoltando la TV o leggendo giornali di questi giorni, questa nostra caratteristica si dimostra ogni giorno di più. Sono convinto che non occorre essere dei geni per amministrare correttamente una collettività, ma sicuramente occorre essere persone serie che hanno a cuore il tanto vituperato “bene comune” e le idee chiare su ciò che serve al Paese e ciò indipendentemente dalle proprie idee. Che oggi i vecchi “padroni del vapore” ci vengano a dire che i Nuovi sbagliano tutto, mi sembra veramente una dimostrazione di scorrettezza dato che il debito pubblico, come credo di aver già detto, non è stato creato oggi e spesso è una sorpresa che deriva dalle decisioni di anni prima.  I Governi precedenti hanno fatto seriamente la loro parte a questo proposito dimenticando al contrario i veri bisogni del Paese così come oggi non si dà il via libera a tutte quelle opere infrastrutturali che sono necessarie per modernizzare il Paese e renderlo competitivo. Lasciare stanziamenti nel cassetto ed impedire la partenza di molti cantieri è un delitto degno dell’ergastolo. Oltre alle opere occorrono anche le modifiche strutturali ed avere il coraggio finalmente di porre mano alla “più bella costituzione del mondo” che tutto fa meno che il vero interesse della collettività. I continui controlli, i condizionamenti, il coinvolgimento di più strutture, le strutture inutili, rendono difficile governare in un periodo storico dove le decisioni devono essere pressoché immediate. Tutta l’organizzazione statale esistente non fa altro che creare piccoli e numerosi centri di potere. Legati a vecchi principi non abbiamo il coraggio di capire che oggi gli amministratori devono essere a contatto con la collettività amministrata e che i Cittadini devono approvare o meno direttamente il loro operato e se del caso sostituirli. Quindi ben venga un primo decentramento regionale ed avere il coraggio di arrivare ad una repubblica federale, dove il Presidente viene eletto dai Cittadini e per un periodo limitato ad esempio due legislature al massimo. Tutte le storie alle quali assistiamo oggi sono solo grandi perdite di tempo. Il decentramento regionale deve essere completo e ciò non impedisce la solidarietà con le altre regioni che però entro un breve periodo devono rendersi autosufficienti.  Ricordiamoci di cosa era il Regno di Napoli con i Borboni. Se al SUD ci sono ritardi spesso è causa delle amministrazioni che hanno gestito e che non sono state capaci di impostare e creare le condizioni per un effettivo sviluppo pur in presenza di Cittadini con notevoli capacità costretti ad emigrare. Il programma scolastico nazionale può tranquillamente essere mantenuto, ma nulla deve vietare che possa essere integrato con le esigenze occupazionali della Regione.  Analogamente i concorsi per l’assegnazione delle cattedre. Tutti i Cittadini vi possono partecipare, ma la selezione deve essere fatta da una commissione regionale per evitare concorsi con la riduzione delle difficoltà al fine di far promuovere i candidati insegnanti.  Storia già vista. Ottenuto l’incarico obbligatoria la residenza nella regione e quindi evitare le solite richieste di trasferimento al paese d’origine come spesso accade. Tanto il ruolo si è ottenuto.  Forza Salvini cambiare veramente tutto con coraggio e nell’interesse della Nazione spiegando chiaramente a tutta la Nazione ciò che si vuole.

Non sei solo……

Non sei solo caro Ministro e se ne vuoi la prova indici un referendum sulla questione migranti. Tutti vogliamo dare una mano alle popolazioni che hanno problemi economici e di democrazia applicata, ma non si può chiudere gli occhi. Come più volte ho detto da sempre i nostri missionari e molte organizzazioni private che non si chiamavano onlus hanno con donazioni e con la presenza di personale medico e tecnico assistito in più parti del mondo, i bisognosi. Pensate a tutti i volontari che si sacrificano nell’organizzazione MATO GROSSO.  Ora in Africa è presente con miliardi per realizzare tante iniziative la CINA. Quindi posti di lavoro e sviluppo delle economie. Non va dimenticato poi che siamo compartecipi di organizzazioni mondiali che dovrebbero occuparsi di tanti problemi relativi alle Nazioni. Una di queste è l’ONU. Non si capisce cosa serve se i problemi delle Nazioni non vengono affrontati con serietà e decisione. Solo a mantenere tanti impiegati di ogni tipo ed a fare conferenze spendendo MILIARDI.  Da ultimo basta immigrazione di ogni tipo e basta navi di soccorso che hanno il solo scopo di incentivare gli affari in mare degli scafisti e dei buonisti interessati ai guadagni relativi, in terra. Un plauso al direttore generale della marina spagnola che ha inviato lettere a delle ONG per comunicare loro che non è concessa l’attività di ricerca e salvataggio e che se ciò avvenisse ci saranno sanzioni da 300mila a 900mila euro oltre alla possibilità del sequestro della nave ed il ritiro della patente nautica al capitano. Viva i 16 mila euro sanzionati alla capitana tedesca e la erronea decisione del GIP come più magistrati hanno evidenziato con i loro scritti.  Non va dimenticato che il nostro Paese ha inoltre in corso 35 missioni in più Paesi. Queste iniziative spendono soldi dei Cittadini e nessuno dei nostri Governanti ci dice la quantità di denaro che si spende e che risultati stiamo ottenendo. Assistenza in tanti Paesi e si dimenticano i nostri Governanti di ieri e di oggi del 1,8 mln di FAMIGLIE alla povertà assoluta. Poi ci mancano i quattrini per tante altre iniziative a favore dello sviluppo del nostro Paese. Non parliamo poi dei ritardi che stanno subendo le popolazioni terremotate, ma di tutto questo i BUONISTI si dimenticano così come fanno i partiti oggi all’opposizione non capendo che il loro atteggiamento fa diminuire il consenso verso di loro. E’ una vergona anche che i giornalisti di ogni colore non siano attenti a questi malesseri. Pochi richiamano l’attenzione su questi problemi e non essendo accompagnati nei loro scritti da comici hanno poco successo. Forza SALVINI un referendum sulla questione migranti e finiamola con le sceneggiate di ogni tipo.

Ancora una volta…..

Ancora una volta tante chiacchiere sugli immigrati senza voler vedere l’esatta problematica che li coinvolge.

Abbiamo visto in TV il peschereccio che li trasporta e li trasferisce su gommone disastrato e dopo di che una telefonata per il soccorso e giusto in tempo arriva la nave che li soccorre e guarda caso è sempre nei paraggi. Salvataggio in mare, codice della navigazione e tante altre belle chiacchiere da più parti. Non mi risulta che il codice della navigazione obblighi allo sbarco dei “ falsi naufraghi “ sulla costa italiana e soprattutto non mi risulta che il codice preveda che costoro debbano essere mantenuti dalla collettività nazionale, sulle cui coste sono stati sbarcati,  che vanta, purtroppo a grazie ai tanti GOVERNI attenti ai bisogni collettivi e che vorrebbero ritornare a governare, 1,8 mln di famiglie in povertà assoluta. Questo avviene cari BUONISTI di ogni tipo perché ormai è noto all’estero che nel nostro meraviglioso PAESE chiunque può fare quello che vuole e che grazie ai BUONISTI di ieri e di oggi le leggi troppo numerose non vengono applicate. Chissà perché tutti i PAESI della Unione Europea che hanno spiagge sul mediterraneo, sul tirreno o sul ligure non invitano a far sbarcare i presunti naufraghi da loro e si permettono di criticare il nostro PAESE perché finalmente si incomincia a richiedere rispetto ed a non essere considerati dei “poveracci “ai quali fare di tutto.  Anche coloro che non hanno sbocchi criticano, ma non aprono le porte delle loro 44 ha. di territorio. La verità è che i nostri BUONISTI hanno trovato comodo grazie a connivenze di ogni genere, stando anche agli arresti che vengono effettuati in questi giorni per sfruttamento e truffa nei confronti dello STATO, essere buoni per lucrarci sopra e costoro sono arcobaleno per le appartenenze ideali. Ma il soldi non puzzano.

La verità vera è che i “falsi naufraghi” sono migranti economici o politici. Dove sono i buonisti che gridano nei confronti dei Governanti i Paesi da cui fuggono i migranti. Questo non rende e quindi non si deve fare. Non si sa mai, magari si potrà tentare un altro traffico in tempi successivi.

A dimostrazione di quanto detto abbiamo oggi la conferma giudiziale che nel nostro PAESE tutti possono fare ciò che vogliono senza domandarsi se è nell’interesse immediato o futuro di tutta la Collettività Nazionale e che basta non tener conto di niente o di norme che dovrebbero essere applicate ai Cittadini e che vengono, al contrario, utilizzate per danneggiare la NAZIONE. Se questo veramente vuole essere il GOVERNO del cambiamento deve affrontare con serietà di intenti ed in tempi brevi la riforma della Costituzione per realizzare un PAESE moderno. Pensate tutti come è cambiato il mondo dal ’46 a oggi. Non si può ragionare come ieri, ma come sempre ci sono i difensori ad oltranza della Costituzione che da essa ricavano vantaggi, impieghi e profitti. Salvi i principi generali che devono essere applicati solo a favore dei Cittadini tutto il resto DEVE essere modernizzato. FORZA SALVINI questo deve essere fatto con coraggio se si vuole un PAESE moderno, in espansione e rispettato.