Si legge……

Si legge e si sente che “ i migliori” discutano delle somme da destinare a questo o quel settore della vita del Paese e come sempre nessun progetto viene indicato. Le somme da destinare dovrebbero essere in funzione di ciò che si vorrebbe realizzare ed in misura sufficiente alla realizzazione del progetto. Invece si parla della nomina di un gruppo di esperti con il controllo di due o tre ministri ovviamente con il Presidente del Consiglio in prima linea. Cosa fare e cosa proporre è cosa da tralasciare. Quindi ancora una volta, probabilmente, spese a pioggia senza risultati e senza la verifica dei ritorni che i progetti da realizzare dovrebbero garantire all’economia nazionale e per la restituzione dei prestiti ottenuti anche dall’EU. Una dimostrazione il disastro in Sardegna. Da sette anni erano previsti e finanziati gli interventi a tutela ed ancora oggi non sono stati assegnati gli appalti. Da non credere. E’ incredibile che nel duemilaventi si sia ancora al livello delle caverne e soprattutto non si abbia a cuore effettivamente e non solo a parole, l’interesse del Paese e quindi dei suoi Cittadini. Per governare occorre saper cogliere il semplice ed abbracciare l’essenziale, ma per far questo occorre ridurre il proprio IO e frenare i propri desideri. Sappiamo tutti che l’unico desiderio è il mantenimento della poltrona e solo per questo anche chi propugna a parole principi e comportamenti seri alla fine si adatta ad un compromesso pur di restare in poltrona. Con i tanti compromessi il Paese va in malora, ma loro, la CASTA, non ha rinunciato a nulla e pazzescamente sono contenti di fare nuovi debiti. Occorre un Governo serio che faccia ciò che da decenni è rimasto nel cassetto e chieda a tutti anche i necessari sacrifici, il tutto per una gestione seria ed onesta e che dia ai Cittadini un futuro migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *